Questa sera al PalaBarbuto è andata in scena una partita molto importante per le due compagini che sono scese sul parquet.

Da un lato, la squadra di casa, la Gevi Napoli desiderosa di una vittoria scacciapensieri e dall’altra, il Banco di Sardegna Sassari, guidata dall’ex Piero Bucchi affamata di punti vittoria per rimpinguare la propria classifica.

Dopo una partita molto vivace e con ritmi elevati, la Gevi Napoli ha strappato i due punti vittoria, toccando anche il +23 tirando con il 70% da due, il 52% da tre e con il 63% dal campo. Il punteggio finale è 93-83.

GEVI NAPOLI:

HOWARD: 6,5 non preciso dalla lunga distanza come di solito ci ha abituato ad ammirare, ma presente e decisivo quanto serve.

WILLIAMS: 7,5 Doppia doppia 16 punti e 10 rimbalzi. Presente in ambedue le metà campo. Chiude con un ottimo 8/9 da due. Unica pecca i tiri dalla linea della carità. 0/5.

DELLOSTO: 6 parte in quintetto, è determinato a far del bene. Si assume responsabilità in attacco, si fa scappare qualche penetrazione di troppo in difesa ma da come sempre il suo contributo.

DAVIS: 7 scelte ottime in attacco, presente in difesa a stringere le maglie. Tanti lavoro sporco ed una % immacolata da tre punti 3/3. Chiuderà con 14 punti totali dando una bella spallata al match.

MICHINEAU: 6 frenesia. Il giocatore francese è voglioso di fare ma i falli personali macchiano la sua prestazione.

È un continuo in&out dalla panchina e forse per questo non incide quanto avrebbe voluto.

STEWART: 8 finalmente il vero ES30. Ricorda a tutti di essere stato il miglior tiratore da 3 punti al college. Chiuderà con un mortifero 4/5 dai 6,75. In difesa lotta come un leone. Prende fiducia in attacco. Saranno 22 i punti totali a fine partita, gladiatore.

ZANOTTI: sv

YOUNG: 5,5 l’ultimo arrivato in casa Napoli deve ancora carburare del tutto. È protagonista di sprazzi di partita nei quali si evince di che stoffa è fatto. Pur racimolando solo 5 punti, colleziona 4 assist e terminerà con un +16 di valutazione.

UGLIETTI: 6,5 il capitano è sempre l’ultimo a mollare. Chiude solo con una bomba ma la sua presenza si fa sentire. Nei momenti caldi del match, il pallone passa sempre fra le sue sagge mani.

ZERINI: 5,5 ancora lontana la versione del miglior Zerini. Nonostante tutto chiude con 4 punti e 6 rimbalzi. Soffre la presenza sotto le plances dei giocatori di coach Bucchi ma terrà botta fino alla fine.

COACH PANCOTTO: 6,5 il lavoro settimanale sia fisico che mentale dei suoi ragazzi ha dato i suoi frutti. Arriva una vittoria importante peccato che anche Reggio Emilia e Treviso abbiano strappato i due punti vittoria.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI:

DOWE: 6 dopo un inizio di partita molto forte, si affievolisce per i continui cambi in difesa che lo spompano. Prima Howard, poi Uglietti riescono a contenerlo offensivamente.

GENTILE: 7 l’unico dei suoi che ci crede fino alla fine. Partendo dalla panchina risulta essere un’arma importante per coach Bucchi. Chiuderà in doppia cifra (15 punti) e sarà insieme a Jones e Bendzius a fare preoccupare i tifosi partenopei in una eventuale clamorosa rimonta.

BENDZIUS: 6,5 un primo tempo di partita importante. È uno dei terminali offensivi di Sassari ma terzo e quarto quarto risulta essere un po’ offuscato dalla stanchezza. Le percentuali al tiro calano così come le speranze di Sassari nel riprendere la partita.

KRUSLIN: 6,5 66% da due, 75% da tre, chiuderà con 13 punti. Seppur le cifre sono ottime, non sarà una partita che verrà ricordata negli annali. In difesa non lascia il segno.

STEPHENS: 5,5 se non fosse per gli 8 rimbalzi totali, è stato quasi assente. Ha sofferto molto in attacco. Le difese di Davis, Williams e Stewart l’hanno sfiancato. Poco lucido.

CHESSA: sv

DIOP: sv

JONES: 7 spina nel fianco di Napoli. È il terminale offensivo di Sassari. Chiuderà con 16 punti. È lui a prendersi la responsabilità nei momenti clou per la squadra di Bucchi. Troppo solo.

DEVECCHI: sv

TREIER: 5,5 apparizione fugace per l’ala sarda. Non incide ne in attacco ne in difesa. Chiude in doppia cifra (11 punti) ma non è presente quanto avrebbe dovuto.

COACH BUCCHI: 5,5 l’ex di serata ritorna a Napoli ma il piano partita preparato durante la settimana non è rispettato.

Sotto le plances la sua Sassari soccombe ad una Napoli aggressiva e presente.

Pur mescolando le carte a partita in corso con cambi di schema difensivi e rotazione degli uomini, il risultato non cambia.

 

 

 

Nell’immagine Jacorey Williams, foto Ciamillo-Castoria

Edoardo Cafasso