Treviso torna al successo in LBA, dopo quattro sconfitte consecutive, sconfiggendo al PalaVerde l’Happy Casa Brindisi sul punteggio di 75-68. La squadra di Marcelo Nicola conquista due punti fondamentali in chiave salvezza, che gli permettono di agganciare al terz’ultimo posto Trieste. Per i padroni di casa è soprattutto arrivata la reazione nervosa, che aveva tanto chiesto il coach argentino dopo l’ultimo ko di misura contro Verona e questo fattore ha permesso di fare un importante passo in avanti alla squadra, ottenendo così una vittoria importante. Una sfida che il team trevigiano ha preso in mano nel secondo, con un parziale di 22-10 e non guardandosi più indietro fino alla sirena finale, resistendo ai vari tentativi di rientro pugliesi ed essendo cinica e lucida nel finale punto a punto. Sono arrivati buoni segnali anche da chi era sembrato in bilico in settimana, su tutti Derek Cooke Jr (che sembrava vicinissimo all’addio) ed ha chiuso con una doppia-doppia da 14 punti ed 11 rimbalzi ed Adrian Banks (ha chiuso a 18 punti), decisivo nel finale di partita, con un appoggio a 23 secondi dal termine che ha fissato il +3 (71-68) prima e poi con i due liberi che hanno messo in ghiacco la sfida a 4 secondi dalla sirena finale. Dunque un successo arrivato grazie alla difesa, concedendo solamente 29 punti nella prima metà di gara a Brindisi, che gli hanno permesso poi di controllare il vantaggio durante tutto l’arco della sfida. Sono quattro i giocatori in doppia cifra in casa Treviso, oltre i già citati Banks e Cooke Jr, ci sono i 13 di Sorokas ed Iroegbu. Brindisi, che era orfana di Mezzanotte ed Etou, dimostra ancora una volta di far fatica a trovare continuità in campionato, non dando seguito alla sua striscia di due vittorie consecutive, ma essendo sempre costretta ad inseguire ed alla fine arrivando corta con la possibile tripla del pareggio di Ky Bowman a 5 secondi dalla fine che si è spenta sul ferro. Sulla sfida ha sicuramente pesato anche l’espulsione di Nick Perkins a 2:15 dalla fine del terzo quarto, che dopo un canestro ha preso un tecnico in seguito ad un esultanza incontrollata di fronte a Sorokas ed il pubblico trevigiano. Per Brindisi arrivano 21 punti di Marcquise Reed, 15 di Ky Bowman e 14 di Nick Perkins.

LA CRONACA

Nel primo quarto a partire meglio è Treviso, che con un’alta intensità difensiva riesce a scappare sul 5-2 dopo tre minuti. Arriva la reazione della squadra pugliese, che guidata da Perkins riesce a superare ed a tre minuti dal termine del periodo è in vantaggio 10-12. Il team pugliese continua a controllare la sfida e chiude il primo quarto avanti 16-19. Nel secondo quarto la partita prosegue sui binari dell’equilibrio e dopo tre minuti Brindisi è in vantaggio 20-23. I padroni di casa alzando l’intensità difensiva e guidata da Sorokas riescono ad allungare ed a tre minuti dall’intervallo sono in vantaggio 34-27. Treviso continua a controllare la sfida ed arriva all’intervallo avanti 40-29. Nel terzo quarto l’andamento della sfida non cambia e dopo tre minuti il team di Nicola è in vantaggio 45-35. Treviso continua a comandare la sfida ed a tre minuti dal termine del periodo è avanti 51-41. A 2:15 dalla fine del periodo Nick Perkins viene espulso dopo aver preso un tecnico, dovuto al fatto che in seguito ad un appoggio ha avuto una esaltanza incontrollata di fronte ai tifosi trevigiani. I padroni di casa chiudono la terza frazione avanti 56-48. Nel quarto periodo l’andamento della sfida non cambia e Treviso a sette minuti dalla sirena finale è in vantaggio 62-56. Brindisi cerca di rientrare, ma Treviso resiste ed a tre minuti dalla fine la squadra di Nicola è sul +6 (66-60). Marcquise Reed fa -1 (69-68) a 46 secondi dal termine, ma replica Banks che firma il 71-68 a 23 secondi dalla sirena finale. Banks con un 2/2 in lunetta a 4 secondi dal termine chiude definitivamente la contesa, finisce 75-68.

QUI le statistiche del match

 

TREVISO I TOP

Adrian Banks: Dopo la settimana difficile, dove non aveva convinto del tutto contro Verona, arriva la reazione dell’ex contro Brindisi, essendo decisivo nel finale con un appoggio e due libero ed avendo un impatto straordinario sulla gara, chiudendo a 18 punti

Derek Cooke Jr: Potrebbe esser la sua ultima partita in maglia Treviso, visto che la sua posizione era stata messa in bilico in settimana, ma è arrivata la reazione tanto richiesta da coach Nicola. Positivo sia in difesa a protezione del pitturato, che in attacco. Chiude con una doppia-doppia da 14 punti e 11 rimbalzi

Paulius Sorokas: Anche lui decisivo per l’esito della sfida, sempre presente nei momenti importanti della sfida, ha un ottimo impatto su entrambe le metà campo, chiude la sua sfida con una doppia-doppia da 13 punti e 10 rimbalzi

 

TREVISO I FLOP

Michal Sokolowski: Oggi è uno dei pochi a non incidere nelle fila di Treviso, faticando sia in fase offensiva dove  produce solamente 5 punti, faticando anche in fase difensiva

Mikael Jantunen: Anche per lui oggi una serata complicato, faticando ad avere un vero e proprio impatto negli undici minuti avuti in campo e dove non riesce a produrre punti

 

HAPPY CASA BRINDISI I TOP

Marcquise Reed: Uno dei migliori nella squadra dei pugliesi, prova a tenere a galla i suoi finchè riesce, dimostrando il più prolifico in fase offensiva ed anche il più continuo. Chiude a 21 punti

Ky Bowman: Anche lui una vera e propria spina nel fianco per la difesa trevigiana, con le sue accelerazioni e le sue triple, unica pecca la tripla sbagliata nel finale che poteva garantire il pareggio, ma la sua partita è comunque ottima. Produce 15 punti

 

HAPPY CASA BRINDISI I FLOP

Nick Perkins: Sarebbe dovuto essere tra i migliori, ma la sua espulsione nel finale di terzo quarto finisce inevitabilmente per condizionare l’esito della sfida e condanna i suoi alla sconfitta. Chiude a 14 punti

Jordan Bayehe: In 2o minuti d’impiego fatica ad avere un vero e proprio impatto, appena 2 punti per lui ed anche in difesa fatica contro i lunghi di Treviso

Dikembe Dixson: Fatica ad ambientarsi nello scacchiere di Frank Vitucci, non riuscendo quasi mai ad incidere, per lui appena 4 punti in 14 minuti

 

LE PAGELLE:

Treviso: Iroegbu 6,5, Jurkatamm 6, Sorokas 7, Derek Cooke Jr 7,5, Sokolowski 5,5, Banks 7, Sarto N.E., Zanelli 6, Vettori N.E., Faggian 6, Jantunen 5,5, Simioni S.V., coach Nicola 6

Brindisi: Burnell 6, Reed 6,5, Mascolo 5,5 , Perkins 5,5 , Dixson 5, Basta N.E., Bowman 6,5 , Castellitto N.E., Manfredi N.E., Bocevski N.E., Riisma 5, Bayehe 5, coach Vitucci 5,5

 

Nell’immagine Adrian Banks, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti