La Dolomiti Energia Trentino batte un colpo rompendo la striscia di tre sconfitte interne consecutive fra campionato ed Eurocup. Nel match valido per la prima giornata del girone di ritorno, i bianconeri battono davanti ai propri tifosi la lanciata Openjobmetis Varese al termine di una prestazione molto positiva, prendendosi così anche una preziosa differenza canestri contro una delle dirette concorrenti, già battuta all’andata.

Successo stagionale numero nove per gli uomini di Molin che riagganciano e superano i lombardi riprendendosi il quinto posto in campionato.

Varese invece non riesce a cogliere il terzo successo consecutivo e scende al sesto posto, incassando la settima sconfitta della stagione.

LA CRONACA

Molin sceglie in quintetto Flaccadori, Spagnolo, Lockett, Grazulis e Atkins, Brase risponde con Ross, Brown, Woldetensae, Johnson e Owens.

Primo quarto di marca trentina:  i padroni di casa provano un primo allungo sul 17-8 grazie ad un’ottima difesa e alle triple di Atkins e Spagnolo, Varese rientra con maggiore energia dopo il timeout di Brase trovando diversi viaggi in lunetta ma senza approfittarne a pieno, Crawford e Forray possono dunque ampliare il distacco sul 28-16 dopo i primi dieci minuti.

Secondo periodo a ritmi più alti e congeniali alla Openjobmetis, ma Trento è comunque brava a restare in controllo grazie al predominio a rimbalzo e ne deriva un bel botta e risposta fra le due squadre. Alle due triple di Crawford risponde il gioco da quattro punti di Brown, dopo i rimbalzi offensivi di Grazulis e Lockett arriva la fiammata di Ross che si sblocca definitivamente dopo un avvio difficile. A metà gara il tabellone vede la Dolomiti Energia avanti sul 51-41.

Copione che non varia sensibilmente nella terza frazione. Trento prova ad allungare ulteriormente toccando il massimo vantaggio sul +16 dopo un canestro di Flaccadori, Varese riesce a tenere la contesa aperta ma senza mai scendere sotto la doppia cifra a causa di una difesa disattenta ma soprattutto di una giornata veramente nera alla linea della carità. 74-60 quando si entra nello sprint conclusivo.

La Openjobmetis si gioca il tutto per tutto in avvio di quarto periodo con tre triple ravvicinate, Trento prova a mantenere le distanze con alcune giocate di Atkins che però poco dopo si fa fischiare un fallo tecnico, dando nuova linfa alla rimonta ospite. Brown appoggia il -5 con tre minuti sul cronometro, ci pensano Flaccadori e poi la freddezza in lunetta di Crawford e Forray a dare il colpo di grazia, ripristinando la doppia cifra di margine che resiste fino alla sirena finale. Termina 90-80.

QUI le statistiche del match

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO | TOP

DARION ATKINS: Finalmente per lui una prova positiva in entrambe le metà campo e non solo in quella offensiva, respingendo diversi assalti al ferro degli esterni avversari e garantendo la solita qualità in attacco. Per lui tabellino da 16 punti, 5 rimbalzi, 3 stoppate e 4 assist.

ANDREW CRAWFORD: Quando Varese prova a riaccorciare, l’ex MVP del campionato risponde sempre presente sfruttando le sue doti balistiche. Chiude da top scorer del match con 17 punti frutto di un bel 4/6 da lontano, ma lascia il segno anche in difesa con 3 recuperi e 5 rimbalzi.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO | FLOP

MATTIA UDOM: Ha il merito di farsi trovare pronto quando Molin lo chiama nel finale per sostituire il nervoso Atkins, ma non è certo serata da incorniciare per il lungo italiano. A secco in 10 minuti con 4 falli commessi.

OPENJOBMETIS VARESE | TOP

JARON JOHNSON: Nel momento clou sbaglia tanto, ma per 30 minuti è lui a tenere aperta la partita guidando l’attacco della Openjobmetis. 15 punti con 5/9 al tiro.

GIOVANNI DE NICOLAO: Per una serata, Varese riesce a girare meglio con il play di riserva rispetto al titolare. Il regista veterano di Brase è limitato dai falli, ma in 16 minuti trova comunque 6 punti, 3 assist e un +5 di plus/minus, fermando soprattutto nel primo tempo lo scatenato Spagnolo.

OPENJOBMETIS VARESE | FLOP

COLBEY ROSS: Non sempre un buon tabellino corrisponde ad una prova particolarmente positiva. La partita di Ross ne è una prova: 16 punti e 4 assist, ma un terribile 5/15 al tiro reso peggiore dal 4/10 a cronometro fermo. La sua serataccia costringe Varese a inseguire fin dall’inizio.

GUGLIELMO CARUSO: In costante difficoltà sotto i tabelloni quando chiamato da Brase, pesa tantissimo nell’economia della partita l’1/6 ai liberi. 5 punti e 2 rimbalzi in 14 minuti.

 

LE PAGELLE

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Conti 6, Spagnolo 7, Forray 6.5, Zangheri ne, Flaccadori 7, Udom 5.5, Crawford 7.5, Ladurner 6, Grazulis 7, Atkins 8, Calamita ne, Lockett 6.5. Coach Molin 7.

OPENJOBMETIS VARESE: Ross 4.5, Woldetensae 5, De Nicolao 6.5, Reyes 6.5, Librizzi sv,Viriginio ne, Ferrero ne, Brown 6, Caruso 5, Owens 5.5, Johnson 6.5. Coach Brase 5.5.

 

Nell’immagine Darion Atkins, foto Ciamillo-Castoria

Massimo Furlani