Le parole dei due coach, quello di Varese Matt Brase e quello di Napoli Cesare Pancotto, dopo il loro scontro nel quindicesimo turno di LBA:

 

MATT BRASE:

«Prima di tutto voglio ringraziare Davide, Matteo e tutti i dottori che hanno rimesso in sesto dopo sei settimane di stop Justin Reyes che si è reso protagonista con l’ottima prestazione di stasera. Justin ha lavorato molto con tutti loro in questo periodo senza mai stare fermo. Non è facile tornare in campo ed essere da subito così determinante dopo un lungo stop. Per il resto abbiamo disputato una grandissima partita con grande sforzo sia fisico che di applicazione mentale di tutti i giocatori. Quello che possiamo notare è quanto si aiutino in campo e quanto siano contenti l’uno dell’altro. Si vede tutto l’ottimo lavoro che facciamo in settimana e per questo vorrei ringraziare i due assistant coach che non siedono con noi in panchina ma hanno un ruolo fondamentale. Per ultimo un grazie a tutti i nostri tifosi che anche stasera ci hanno permesso di giocare su un campo caldissimo, uno dei più caldi d’Italia».

CESARE PANCOTTO:

“Complimenti a Varese. Abbiamo fatto due quarti di buon livello mantenendo sempre alta la concentrazione sui nostri obiettivi. Nel terzo quarto abbiamo scricchiolato un po’ mentre nel finale Varese ci ha travolti. Bisogna correggere gli errori, dobbiamo pensare di creare una nostra intensità ed energia. Nei momenti di difficoltà bisogna reagire di squadra. Non dobbiamo dimenticare che solo attraverso il gioco di team si possono risolvere le situazioni. Non potevamo avere aspettative alte su Young, ha fatto solo un allenamento. Nei prossimi giorni lo inseriremo in gruppo, possiamo contare su un ottimo giocatore”.