Si ferma ufficialmente il cammino in Basketball Champions League della Happy Casa Brindisi. Agli uomini di coach Frank Vitucci quindi non riesce l’impresa e cade in Israele contro l’Hapoel Holon: 84-80 il risultato finale.
La Happy Casa sin dai primi possessi ha sofferto la superiorità della squadra allenata da Maurizio Buscaglia. Holon si è dimostrata più pronta e attrezzata.
Brindisi esce di scena dalla coppa europea con una sola vittoria in sei impegni. Quella contro Holon era l’ultima chance.
Joe Ragland è stato un fattore per Holon. Brindisi non ha saputo mai trovare le contromosse all’ex Cantù, Milano e Avellino che ha chiuso con 19 punti, 4 rimbalzi e 8 assist.
Ma Brindisi che ha trovato un’insolita serata poco brillante di Josh Perkins, ha sofferto tantissimo a rimbalzo concedendo troppi offensivi (12).
Per la Happy Casa ci sono 16 di Nick Perkins, 15 – con 10 rimbalzi – di Mattia Udom e 13 di Jeremy Chappell.
Per Holon invece arrivano 19 punti da Ragland, 19 da Rafael Menco, 16 – con 12 rimbalzi – da Chris Johnson e 10 da Guy Pnini. 

La cronaca 

L’Hapoel Holon sin da subito prova ad imporre la propria superiorità. Lo fa con gli assist di Ragland (5 in 5 minuti) e con i canestri di Menco e Johnson: 21-8 dopo 6.30 di gioco.
Il primo quarto si chiude 30-16 in favore dei padroni di casa.
L’inizio del secondo quarto di Brindisi è scoppiettante. La squadra di Vitucci comincia a difendere duro, le percentuali di Holon ed in 3’ la Happy Casa – con Chappell, Udom e Redivo – dimezza lo svantaggio: 31-24.
Holon – dopo aver visto Brindisi tornare a -3 (33-30) – ha ritrovato la quadra grazie ai propri giocatori titolari: Menco, Johnson e Pnini siglano il 47-36 all’intervallo.
I problemi per coach Vitucci diventano enormi dopo appena 30 secondi dalla ripresa dei giochi: Nick Perkins commette il suo quarto fallo personale.
Il terzo quarto prosegue in maniera equilibrata. Se Brindisi prova a ricucire, Holon è brava a rispedire indietro i propri avversari in maniera tempestiva: dopo 30’ il punteggio dice 68-58.
L’Hapoel è brava a gestire e conservare il proprio vantaggio nonostante i tentativi di Brindisi di ricucire. Gli israeliani vincono 84-80. 

QUI le statistiche complete del match

La classifica finale del girone: 

Cluj 5-1 

Hapoel Holon 4-2 

Darussafaka 3-3 

Brindisi 1-5 

Eugenio Petrillo 

Foto FIBA