La Vanoli Cremona chiude la serie di sei sconfitte consecutive battendo l’Umana Reyer Venezia con il punteggio di 85-82.

La prima vittoria in campionato per coach Paolo Galbiati contro Walter De Raffaele permette ai lombardi di lasciare l’ultimo posto in classifica in solitaria a Varese in attesa dei recuperi delle gare rinviate.

Seconda prestazione stagionale da 20 punti per David Cournooh che, dopo la gara contro Tortona della scorsa settimana, eguaglia il suo record personale in questo campionato e si ferma ancora a 2 punti dall’high in carriera realizzato con Brindisi nella stagione 2015/16 all’ottava giornata contro la Sidigas Avellino (22 punti)..

Contro Venezia, il nativo di Villafranca di Verona ha tirato con ottime percentuali (5/8 da due, 2/4 da tre e 4/4 dalla lunetta), catturando 5 rimbalzi e raggiungendo il massimo in carriera per valutazione (27).

Ottima prestazione anche per Matteo Spagnolo, che dopo aver siglato il suo primato personale di 21 punti a Casale Monferrato sul parquet della Bertram, realizza contro Venezia il suo record di tiri da due realizzati (7), mettendo assieme per la seconda gara consecutiva una prestazione da 20 o più di valutazione.

Anche Andrea Pecchia chiude con 20 punti segnati, un 24 di valutazione e il suo record di tiri liberi realizzati e tentati in Serie A (9/10).

Fonte: legabasket.it