PESARO – Sarà Brescia ad affrontare sabato Milano nella semifinale della Final Eight di Coppa Italia 2022.
La Germani batte una combattiva Trento per 78-73 raggiungendo così il suo nono successo consecutivo (compresi gli 8 di campionato).
È stata una gara combattuta, dove non sempre si sono viste azioni da stropicciarsi gli occhi. Infatti sono stati tanti gli errori offensivi di entrambe le squadre. Entrambe le compagini hanno messo in campo tutta la propria grinta e la propria fisicità e questo è spesso andato a discapito della tecnica.
Alla fine però hanno prevalso i singoli. A fare la differenza nel quarto e decisivo periodo è stato l’estro ed il talento di Amedeo Della Valle che si conferma un giocatore sempre più rigenerato da quando indossa la canotta bresciana. In una gara dove le sportellate in area non sono mancate, la sua pericolosità offensiva è stata determinante, soprattutto con un gioco da 4 punti che di fatto ha spezzato le gambe a Trento.
Si è vista comunque una Trento combattiva guidata da Cameron Reynolds e le folate di Jordan Caroline. La Dolomiti Energia però è incappata in una serata negativa di qualche suo elemento, in particolare di Wesley Saunders e Jonathan Williams. L’Aquila partiva con gli sfavori del pronostico, ma comunque se l’è giocata fino al quarantesimo minuto.
Per Brescia ci sono 22 punti di Amedeo Della Valle, 14 di Naz Mitrou-Long e 11 di Kenny Gabriel.
Per Trento invece arrivano 20 da Cameron Reynolds, 13 da Jordan Caroline, 13 da Desonta Bradford e 10 da Diego Flaccadori.  

La cronaca. 

In avvio di gara si corre molto. Le squadre percorrono in lungo ed in largo in campo giocando possessi veloci. Gli attacchi però sono sterili e i canestri visti pochi. Nella seconda metà di quarto è Trento a provare a prendere il primo vantaggio e lo fa con Bradford e Mezzanotte: 14-8 dopo 6’.
La risposta di Brescia non si fa attendere. Eboua e Della Valle si mettono in moto e conducono la Germani avanti sul 16-19 al termine del primo quarto.
Il match prosegue a strappi con parziali e contro parziali e azioni offensivamente discutibili: Brescia tiene il controllo sul 29-31 a 4’ dalla fine.
All’intervallo si va sul 42 pari con la tripla allo scadere di Bradford.
La Germani rientra in campo con la faccia giusta, soprattutto in difesa. Trento fatica a trovare la via del canestro e rimane a 4 punti segnati in 5’. Dall’altra parte Brescia con Mitrou-Long trova il +8 sul 46-54.
Trento guidata da Caroline non molla, ma Della Valle catalizza l’attenzione delle difese avversarie e apre il campo: dopo 30’ il punteggio è di 55-62.
Ad inizio quarto periodo i lombardi raggiungono anche la doppia cifra di vantaggio con Laquintana: 55-66 a 7’ dalla fine.
Quando Trento sembrava poter tornare sotto, Della Valle si mette in proprio con un gioco da 4 punti micidiale: 64-72 a 3.30 dal termine.  
Trento prova a ricucire nel finale, ma Brescia è brava a mantenere saldo il controllo. La Germani approda in semifinale vincendo 78-73.

QUI le statistiche complete del match 

Eugenio Petrillo 

Foto Ciamillo-Castoria