La Serie A val bene una Federazione pallacanestro nazionale. Questa, con un ripasso di storia rinascimentale, è in sintesi la decisione di Jasmin Repeša, prossimo alla firma con il Trapani Shark dopo avere, oramai in maniera ufficiale, lasciato l’incarico di Direttore sportivo della Federazione basket della Croazia.

“L’Associazione croata di pallacanestro desidera esprimere sincera gratitudine al signor Repesa per il lavoro svolto nella carica di direttore sportivo – ha informato, con una nota, la Federabasket della Croazia -. Il signor Repeša lascia di comune accordo la carica di direttore sportivo per tornare ad allenare, e rimarrà in carica fino alla fine delle attività estive di tutte le Nazionali, quando l’Associazione deciderà in merito alla sua successione”.

Approdato alla guida della Federabasket della Croazia circa un anno fa, col preciso scopo di rilanciare la pallacanestro di un paese alla un tempo superpotenza del basket europeo e mondiale, Repeša ha dunque optato per il ritorno alla carriera da capoallenatore.

Scelto un progetto ambizioso

La decisione di Repeša è stata combattuta, non solo per avere lasciato un incarico importante in patria, ma anche per l’interessamento della Fortitudo Bologna, la squadra nella quale il tecnico di Dubrovnik ha vinto uno Scudetto ed una Supercoppa italiana, oltre a raggiungere una finale di Eurolega.

Decisiva, a quanto pare, è stata la proposta, concreta, di patron Antonini per guidare un progetto ambizioso che, grazie a Repeša, può ora contare su un capoallenatore di grande esperienza in Serie A, con un palmarès di due scudetti vinti tra Fortitudo Bologna (nel 2005) ed Olimpia Milano (nel 2016).

La premiazione dello Zadar campione di Croazia lo scorso 2 Giugno alla Krešimir Ćosić arena di Zara, dunque, è stata l’ultima apparizione di Repeša nella veste di Direttore sportivo della federazione basket croata.

L’ultima da Direttore sportivo a Zara con Luka Božić

Nella medesima occasione (nella foto), l’ormai prossimo allenatore di Trapani ha anche consegnato il titolo di MVP delle finali del campionato nazionale a Luka Božić, atleta polivalente, nominato MVP anche della Lega Adriatica, destinato ad essere un altro protagonista del mercato estivo.

Oltre che al Valencia, con cui Božić ha firmato un pre-contratto, e lo Zadar stesso, nel quale, alla fine, Božić potrebbe rimanere, il professionista di Bjelovar è stato accostato anche alla Virtus Bologna.

Ciononostante, prima di puntare la gioiello dello Zadar, le vu nere dovranno chiarire la situazione panchina, con Luca Banchi non più sicuro della posizione, e Sale Đorđević alla porta ad aspettare.

Matteo Cazzulani

Nella foto: Jasmin Repeša