Siamo entrati già nel pieno del campionato, nonostante sia solamente la quinta giornata. Eppure certe squadre sono già chiamate a dare risposte importanti, altre a dare continuità di risultati, altre ancora a riprendersi dopo un avvio non ottimale. Analizziamo questa giornata che sta per cominciare con il prezioso ausilio tecnico di Mario Castelli, telecronista per Discovery Plus.

 

DINAMO SASSARI – VIRTUS BOLOGNA

 

“Non sarà una partita semplicissima per la Virtus perché arrivano da Madrid e abbiamo già visto che viaggiare per l’Europa non è mai semplice. La componente giocare/viaggio non aiuta e porta via energie fisiche e mentali. Sassari ha perso punti in giro e non è partita benissimo, quindi a maggior ragione non può fallire in casa. Sassari sarà molto concentrata e agguerrita.”  La concentrazione di Sassari e la stanchezza di Bologna. Due componenti opposte ma che potranno rivelarsi determinanti.

 

OLIMPIA MILANO – VERONA

 

“Sulla carta è una partita a pronostico chiuso, però anche con Brindisi doveva vincere in maniera agevole; queste prime 4 giornate Milano non è partita da dominante, le ha vinte tutte di misura, diciamo che non ha mai dimostrato di essere una squadra che ammazza subito le rivali, quindi Verona deve andare a Milano confidando in questa cosa e devono essere motivati da questo fattore. Verona adesso è in situazione complicata. Sicuramente sulla carta Milano è molto favorita, deve provare a crederci. Senza Mitrou-Long, rimane solo Pangos come playmaker, Hall poi si deve adattare, e non è molto lucido in regia.” La strapotenza di Milano contro una Verona che però si può affidare alla partenza non esaltante sempre dei meneghini. Per quanto possa essere un match squilibrato, può riservare sorprese.

 

VARESE – TREVISO

 

“Quest’estate pensavo Varese avesse più difficoltà a trovare una sua identità ed equilibrio, mi ha sorpreso l’avvio, soprattutto già con un’identità ben definita. Dall’altra parte per Treviso il roster è uno dei meno qualitativi della Serie A e non ha identità, sta giocando male, non c’è un filo tecnico per come stanno in campo, con Sassari han vinto perché Banks ha fatto 30 punti, quindi non la vedo benissimo.” Varese per la continuità, Treviso per provare a dare un senso effettivo alla sua stagione. Sarà un match divertente, con il ritorno di Sorokas a Masnago e con Brase che proverà a far impazzire l’Enerxenia Arena.

 

BRESCIA – PESARO

 

“Pronostico chiuso in favore di Brescia, Pesaro ha un po’ ingannato con l’inizio, è tornata nella normalità delle cose e contro Brescia è sicuramente inferiore. La scelta di aver preso solo 4 stranieri, quindi di giocare con 1 o 2 stranieri in meno, è un piccolo handicap, anche se a livello di italiani Pesaro è messa molto meglio delle altre che lottano per la salvezza.” Brescia nettamente favorita su una Pesaro che aveva cominciato bene ma ora si è un po’ persa. Della Valle e compagnia proverà a ritirare su la testa dopo la rocambolesca sconfitta con Brindisi.

 

TORTONA – VENEZIA

 

“Sono molto curioso di vederla, la commenterò io tra l’altro su Dmax. In questo momento forse Tortona è un pochino più pronta perché ha tenuto tanti giocatori e ha ritoccato poche posizioni, ha fatto la Venezia di turno. Non ha l’impegno delle coppe e possono preparare tutta la settimana la partita. Venezia ha avuto alti e bassi e ci sta perché ha cambiato tanto, anche se la vittoria con Milano e con il Club possono avergli fatto prendere ritmo. È sulla strada per arrivare ad essere quella che tanti pensano come terza incomoda.” Forse il match più avvincente ed equilibrato della quinta giornata. Tortona-Venezia è impronosticabile, avrà la meglio chi saprà gestire i momenti critici.

 

REGGIANA – BRINDISI

 

“Brindisi un po’ abbonata ai finali rocamboleschi, prima Verona, poi Milano adesso Brescia. Aveva iniziato bene a Reggio, poi si è spenta, quindi adesso già c’è un po’ di maretta e giocatori sotto osservazione, il clima non è sereno. Arriva da una sconfitta in casa, diciamo che è una di quelle situazioni dove c’è talmente tanta pressione, che non puoi sbagliare. Potrebbe anche sbloccarsi Reggio. Brindisi ha battuto una squadra come Napoli, ha battuto Brescia e ha quasi battuto Milano, inizialmente non la riuscivo ad inquadrare eppure finora ha stupito.” Lo stupore effettivo di Brindisi soprattutto dopo l’ultima vittoria con Brescia e poi Reggio, che arriva da una pesante sconfitta con Varese. La voglia di continuare contro quella di riscatto. Reggio è chiamata a dare un segnale forte, Brindisi è chiamata a continuare a stupire.

 

TRENTO – SCAFATI

 

“Non è così pronostico chiuso come potrebbe sembrare, nel senso che Trento ha il problema della qualità, anche questa scelta di lasciare per strada gli stranieri nonostante abbiano anche le coppe. Hanno poca profondità, poi adesso c’è Flaccadori con un problema fisico, non è così scontata, perché Trento non ha cosi tanta qualità in più di una Scafati. Scafati adesso che ha anche Logan che ha aggiunto pericolosità offensiva, quindi potrebbe andare anche a Trento a giocarsela, anche se magari non la vincerà.” Il ritorno del professore Logan per impensierire una Trento che non ha dato molte certezze finora, soprattutto considerata l’ultima prestazione contro Varese. Un bel match.

 

NAPOLI – TRIESTE

 

“Napoli ci ha messo un attimo ad ingranare anche per le questioni di infortuni, ha iniziato subito con Virtus e Brindisi, due match molti difficili che infatti hanno perso, tuttavia han vinto le ultime due e hanno trovato un loro equilibrio. Quando giocano in casa è sempre difficile batterli. Trieste forse è la peggior squadra di serie A, Napoli dovrebbe vincere agevolmente e non vedo nemmeno come Trieste possa raddrizzare questo roster e salvarsi.” Trieste è già quasi all’ultima chiamata in questo campionato, Napoli è nettamente messa meglio e se la gioca in casa. Coach Legovich dovrà fare un miracolo per salvare una panchina che comincia già a scricchiolare.

 

QUI il programma della giornata

QUESTA la classifica

 

Antonio Catalano