Torna immancabile come ogni settimana l’Ottovolante di BM che ci svela cosa è successo nel weekend cestistico, cosa hanno fatto le nostre squadre e i giocatori nell’ultimo turno della stagione 2021-2022 di LBA.

Ultimo turno di LBA e tempo di conclusioni per i sedici team che hanno partecipato – chi con più chi con meno successo – alla stagione 2021-2022. Vince nuovamente il tandem di testa formato in ordine da Virtus Bologna e Olimpia Milano che battono rispettivamente Brescia – terza e sorpresa di questa stagione – e Venezia – quinta e un po’ sottotono rispetto alle aspettative di inizio anno. Vince Tortona in casa di Brindisi – senza dubbio una delle delusioni di quest’anno – e scavalca la Reyer assestandosi così al quarto posto. Gli ultimi tre posti dei playoff se li assicurano in ordine Sassari, Reggio Emilia e Pesaro che battono rispettivamente Varese, Fortitudo – già però retrocessa matematicamente – e Napoli. Negli altri due match vittoria inutile di Trieste ai danni di Treviso e vittoria per Cremona che saluta la LBA battendo Trento. Ma andiamo a vedere i promossi e i bocciati di questo ultimo turno.

 

SALGONO 

 

Tres Tinkle

L’ala classe 1996 della Vanoli saluta LBA con il botto. Nella vittoria per 112 a 105 contro Trento il nativo di Missoula chiude con 35 punti, 7 su 10 da due punti, 6 su 7 da tre, 8 rimbalzi, 2 assist per un totale di 40 di valutazione. Se la stagione della Vanoli non è stata di certo fortunata non si può dire la stessa cosa del match di ieri di Tres.

Derthona Basket

Vittoria pesantissima per la sorpresa di questa LBA 2021-2022 che batte in trasferta la deludente Brindisi 99 a 82 e conquista il quarto posto a discapito della Reyer Venezia – sconfitta contro l’Olimpia Milano. Per i ragazzi di coach Ramondino da segnalare le prestazioni di Daum – 21 punti e 4 rimbalzi – e del veterano Filloy – 17 punti con 4 su 5 da tre punti.

Miro Bilan

Grande prestazione per il lungo croato che dal suo arrivo – e quello di coach Bucchi con Robinson – ha letteralmente svoltato la stagione – fino a quel momento deludente – della Dinamo Sassari. Per il nativo di Sibenik prestazione da 18 punti, 9 rimbalzi, 6 assist e 8 su 12 da due punti. La Dinamo chiude così al sesto posto e ci aspetta una serie spettacolare contro Brescia. Preparate i pop corn.

 

SCENDONO

 

Fortitudo Bologna

Scende letteralmente la Fortitudo che chiude una stagione a dir poco fallimentare nei peggiori dei modi: perdendo a Casalecchio contro Reggio Emilia 88 a 77. Non basta una buona prova di Aradori (quanto inutile, mentre negli occhi dei tifosi rimarranno le immagini di prestazioni anonime, tra cui a Venezia con soli 3 tiri tentati, a Pesaro rifiutando l’ultimo decisivo tiro e i soli 4 punti nello spareggio con Napoli: da leader per curriculum tecnico come il suo sono pecche che pesano di più) per salutare la massima serie italiana con una vittoria per i ragazzi di coach Antimo Martino che già da oggi dovranno programmare la prossima stagione con la dirigenza bianco-blu. Chi vivrà vedrà.

Happy Casa Brindisi

L’altra grande delusione della stagione è senza dubbio la Happy Casa Brindisi. I ragazzi di coach Vitucci arrivavano a una stagione da 20 vittorie e 8 sconfitte con un secondo posto storico. In questa annata invece Brindisi vince solo 12 partite senza aver mai trovato una vera e propria identità di gioco. Rimandati alla prossima stagione.

 

In foto Miro Bilan – Ciamillo/Castoria

 

FRANCESCO CASTANO