Con il posticipo di ieri sera tra Virtus Bologna e Brescia, si è conclusa l’ottava giornata di LBA. Questo turno ci ha dato alcuni verdetti importanti come la Segafredo unica capolista della classifica, mentre Brindisi e Treviso ancora a secco di vittorie.
Però per scoprire tutto il meglio ed il peggio dell’ottava giornata salite sull’Ottovolante di BM

SALGONO 

LA VIRTUS CHE COMANDA L’OTTOVOLANTE 

Il posticipo del lunedì sera ha rappresentato il match ha decretato la prima capolista di questa Serie A. La Virtus Bologna si impone 88-76 su Brescia e si mette in fuga. La Segafredo in questo avvio di stagione italiano, tolto il tonfo a Cremona, sta tenendo un ruolino di marcia importante anche considerando i risultati positivi in EuroLeague.
Contro la Germani sugli scudi il duo Lundberg-Shengelia. Il danese ed il georgiano hanno messo a ferro e fuoco la retina della Leonessa e sono stati gli uomini chiave per coach Luca Banchi. 

LE NEOPROMOSSE: PROGRAMMAZIONE, IDENTITÁ E RISULTATI 

Sono le due squadre rivelazione e guarda caso sono le due neopromosse dalla A2. Cremona, in particolare modo, a 8 punti in classifica è nella zona playoff. La Vanoli ha annichilito Pesaro 96-69 in un match senza storia. Gli uomini di Cavina si sono distribuiti perfettamente il bottino. Cinque giocatori in doppia cifra, Pecchia e Denegri a 9, Lacey a 8. In particolare Pecchia ci ha aggiunto 9 rimbalzi e 8 assist.
L’altra neopromossa invece, Pistoia, invece porta a casa una partita di un peso specifico fondamentale in chiave salvezza. Il 68-63 contro Sassari dà slancio e fiducia agli uomini di Brienza. Il cammino e il percorso è ancora molto lungo e le partite sono ancora tante. Ma le premesse per risultati, identità e gioco espresso sono tutti dalla parte delle due neopromosse. 

SI RIVEDE TORTONA 

Primo vero squillo di Tortona in questa stagione. La Bertram espugna il PalaBigi di Reggio Emilia con un bel 90-77. Un risultato non certo scontato, in un campo complicato contro una squadra in forma e in salute. Invece gli uomini di Ramondino hanno preso il sopravvento. Primo squillo anche da parte di Chris Dowe e le conferme di Mike Daum e Leon Radosevic.
Potrà essere di buon auspicio? Lo scopriremo nelle prossime puntate.  

SCENDONO 

TREVISO, ALTRO KO ED È ARRIVATO IL MOMENTO DEI CAMBI 

0 vittorie, 8 sconfitte: un inizio di stagione disastroso per Treviso. Un avvio che probabilmente nessuno si sarebbe mai aspettato. Invece Frank Vitucci ed i suoi ragazzi devono fare i conti con questa situazione. 79-76 l’ultima sconfitta al PalaVerde contro Napoli e i fischi dei sostenitori trevigiani si sono fatti sentire più forte che mai.
E allora ecco che la società è corsa subito immediatamente ai ripari. Lo ha fatto andando ad esplorare il mercato e trovando due giocatori di sicuro affidamento: il playmaker ex Pesaro Justin Robinson e l’ala ex Reggio Emilia Osvaldas Olisevicius. Vedremo se questo intervento porterà i suoi frutti. 

ORRORI ARBITRALI E POLEMICHE POST VIRTUS-BRESCIA 

La Virtus Bologna ha battuto Brescia e si è presa la testa solitaria della classifica di Serie A. Ma la partita, purtroppo, ha lasciato qualche malumore e soprattutto polemica. Il bersaglio di queste è la terza arbitrale. I tre fischietti hanno lasciato tutti stizziti dal coach della Virtus Luca Banchi, a quello di Brescia Alessandro Magro ai giocatori della Germani in particolare Semaj Christon, CJ Massinburg e Kenny Gabriel.
Tanti fischi, falli a non finire, tecnici e ben tre giocatori che hanno finito la gara anzitempo per cinque falli. Che ci sia un problema arbitrale è noto da tempo, perciò è ora che qualcosa cambi e venga risolto. 

 

L’MVP DI BM 

L’MVP di questa giornata è uno dei protagonisti della vittoria della Virtus Bologna sulla Germani Brescia nel match “spareggio” per il primato della classifica. La guardia danese, in 30’ ha fatturato 19 punti (6/8 da due, 2/4 da tre e 9/9 ai liberi) con 7 rimbalzi e 6 assist per 31 di valutazione.  

L’UNDER22 

Per il miglior under22 di questa settimana inseriamo Quinn Ellis. Il playmaker britannico, ma di formazione italiana, di Trento si è reso importante nel successo della Dolomiti Energia contro Brindisi per 81-71. In 13’, il classe 2003 si è messo in luce con 4 punti (2/2 dal campo), 4 rimbalzi e 4 assist per un positivo 12 di valutazione.  

IL MIGLIOR QUINTETTO

DAVIDE MORETTI (Varese): 16 punti, 6 rimbalzi e 11 assist
IFFE LUNDBERG (V. Bologna): 19 punti, 7 rimbalzi e 6 assist
SHAVON SHIELDS (Milano): 19 punti, 3 rimbalzi e 6 assist
SIMONE ZANOTTI (Cremona): 17 punti, 9 rimbalzi e 2 assist
TORNIKE SHENGELIA (V. Bologna): 26 punti, 6 rimbalzi e 7 assist 

I TOP 5 DI GIORNATA 

TORNIKE SHENGELIA (V. Bologna): 26 punti, 6 rimbalzi e 7 assist
IFFE LUNDBERG (V. Bologna): 19 punti, 7 rimbalzi e 6 assist
ALESSANDRO GENTILE (Scafati): 19 punti, 10 rimbalzi e 4 assist
CJ MASSINBURG (Brescia): 27 punti, 4 rimbalzi
DAVIDE MORETTI (Varese): 16 punti, 6 rimbalzi e 11 assist

Eugenio Petrillo 

Nell’immagine Iffe Lundberg, foto Ciamillo-Castoria