Miami Heat (6) – Millwaukee Bucks (3) 103 -120 (Serie: 0-4)

I Milwaukee Bucks chiudono la pratica Miami Heat e vendicano la pesante sconfitta della scorsa stagione nel modo più rapido possibile (con uno “sweep”, ovvero un 4-0).  Anche gara 4 ha seguito l’andamento della serie: Heat agguerriti nel primo tempo (chiuso in vantaggio di 7 punti) e un terzo quarto stratosferico dei Bucks, che cambiano marcia e annientano gli avversari nel quarto quarto. L’MVP della partita è stato Giannis Antetokounmpo, autore della prima tripla doppia della sua carriera ai playoff (20 punti, 15 assist e 12 rimbalzi). Bene anche Bryn Forbes (22 punti, 7/14 da tre), Khris Middleton (20 punti e 11 rimbalzi) e Brook Lopez (25 punti, 11/15 al tiro). Per quanto riguarda gli Heat, che chiudono in maniera deludente i playoff di quest’anno, non è servita a molto la tripla doppia di Jimmy Butler (12 punti, 10 assist e 10 rimbalzi).

Portland Trail Blazers (6) – Denver Nuggets (3) 115 – 95 (Serie: 2-2)

Dominio assoluto dei Portland Trail Blazers, che dopo tre partite combattute hanno giocato una partita a senso unico. I Blazers hanno comandato sin dai primi minuti del match e, dopo aver chiuso il primo tempo sul +10, hanno dato il colpo di grazia agli ospiti nel terzo quarto (concluso 36-19). Il protagonista della vittoria è stato Norman Powell (29 punti, 11/14 al tiro e 4/4 da tre), supportato egregiamente da CJ McCollum (21 punti e 8 assist) e Yusuf Nurkic (17 punti). Serata sottotono delle due stelle Damian Lillard (10 punti, 8 rimbalzi, 10 assist, ma +33 di plus-minus) e Nikola Jokic (16 punti, 9 rimbalzi e 1 assist), così come quella di Michael Porter Jr. (3 punti in 23 minuti, 1/3 al tiro).

Washington Wizards (8) – Philadelphia 76ers (1) 103 – 132 (Serie: 0-3)

Travolgente prima trasferta dei Philadelphia 76ers, che vincono i parziali di tutti e quattro i quarti (dopo un primo tempo chiuso a 72 punti, con un vantaggio di +14 sui padroni di casa) e si portano sul 3-0 contro i Washington Wizards. Devastanti anche le percentuali della squadra di coach Doc Rivers: 58% dal campo e 51.5% da oltre l’arco. Il migliore in campo è stato Joel Embiid: 36 punti in 28 minuti (massimo in carriera ai playoff, con 14/18 al tiro). Ottime anche le serate di Tobias Harris (20 punti e 13 rimbalzi) e Ben Simmons (14 punti e 9 assist, 7/10 al tiro). Per i Wizards non sono stati sufficienti la solita tripla doppia di Russell Westbrook (26 punti, 12 rimbalzi e 10 assist) e i 25 punti di Bradley Beal.

Memphis Grizzlies (8) – Utah Jazz (1) 111 – 121 (Serie: 1-2)

Una gara 3 decisamente equilibrata, quella tra Memphis Grizzlies e Utah Jazz, e risolta nel quarto quarto (iniziato con un parziale di 13-2 per i padroni di casa). Dopo essersi portati sul +2, a cinque minuti dalla fine, però, i Grizzlies hanno peccato di inesperienza e si sono lasciati sopraffare dai Jazz, che grazie a un parziale di 14-2 si sono aggiudicati la partita e il vantaggio nella serie. I protagonisti della vittoria sono stati Donovan Mitchell (29 punti), Mike Conley (27 punti, 8 assist e 6 rimbalzi, con 7 triple), Rudy Gobert, Bogdan Bogdanovic e Jordan Clarkson (15 punti a testa). Per i Grizzlies, invece, non sono bastate le eccellenti  prestazioni di Ja Morant (28 punti e 7 assist) e Dillon Brooks (27 punti).