Parlando ad Elisabetta Ferri su “Il Resto del Carlino – Pesaro”, Matteo Tambone ha fatto il punto sulle prove generali di ritorno dall’infortunio all’arto destro: “Sopra le aspettative, non so quelle dei medici, le mie sicuramente. Ho svolto la metà dei due allenamenti di martedì e mercoledì, mentre ieri l’ho completato. Ho ancora dei timori su qualche contatto, ma è più un fatto mentale che dolore vero”.

Non è stato facile in questi due mesi essere a bordocampo con la squadra che macinava successi: “Ho lavorato come un matto ma è stata molto dura non partecipare alle vittorie della squadra, sei sempre col gruppo ma ti senti comunque al margine. Quindi vedere i ragazzi andare così bene mi ha dato ulteriori motivazioni per rientrare il più presto possibile”.

Tambone ha poi analizzato l’evoluzione della VL: “Tutti hanno fatto dei passi avanti, ma è indiscutibile che Mazzola e Visconti hanno fatto qualcosa di speciale nelle ultime partite: erano entrati in squadra in punta di piedi e adesso si fanno sentire. Gli altri sapevamo già qualche contributo avrebbero potuto dare, anche se “Mars” ha superato se stesso, forse ora accusa un calo”.

La testa della Carpegna Prosciutto è ben concentrata sull’obiettivo Final Eight: “Proveremo a conquistarcele contro Bologna. Come dice il nostro coach la voglia di vincere dev’essere superiore al timore reverenziale, poi con un palas quasi soldout la spinta sarà enorme”.

Fonte: legabasket.it