A tre anni di distanza dall’ultima volta a causa della pandemia, torna il Memorial “Gianni Brusinelli”: arrivato alla sua ottava edizione, anche quest’anno il consueto appuntamento prestagionale permetterà ai tifosi bianconeri di vedere in “anteprima” la nuova Dolomiti Energia Trentino, pronta ad affrontare la nuova stagione che la vedrà impegnata per il nono anno consecutivo in Serie A e per la settima volta in 7DAYS EuroCup.

Alla BLM Group Arena a sfidare i bianconeri, vincitori delle ultime tre edizioni del torneo che ricorda uno dei padri della pallacanestro trentina, sabato e domenica ci saranno tre squadre italiane pronte ad affrontare la massima categoria: GeVi Napoli, Tezenis Verona e Openjobmetis Varese.

Sabato pomeriggio alla BLM Group Arena il TRUST Aquila Basket organizza una merenda per i tifosi in cui sarà possibile incontrare i giocatori della prima squadra (impegnati poi nella semifinale delle 20.30) e iscriversi all’Associazione dei tifosi bianconeri. Appuntamento alle 17.30 all’esterno del palazzetto.

IL PROGRAMMA

Sabato 17 settembre, BLM Group Arena

Ore 18.00, Tezenis Verona vs. Openjobmetis Varese
Ore 20.30, DOLOMITI ENERGIA TRENTINO vs. GeVi Napoli

Domenica 18 settembre, BLM Group Arena

Ore 18.00, Finale 3-4 posto
Ore 20.30, Finale 1-2 posto

L’ingresso alle due giornate del Memorial Brusinelli è compreso negli abbonamenti alla stagione 2022-23: i biglietti sono disponibili all’Aquila Store di Corso del Lavoro e della Scienza, 20 e online su tickets.aquilabasket.it. Le casse del palazzetto apriranno alle 17.00.

LUIGI LONGHI (Presidente DOLOMITI ENERGIA BASKET TRENTINO): «Il ritorno del Memorial Brusinelli non rappresenta solo il ritorno dello sport agonistico al palazzetto, ma un doveroso omaggio a una persona che significa moltissimo per lo sport trentino e per la pallacanestro. Senza Gianni Brusinelli non saremmo qui oggi. Gianni ha segnato in maniera profondissima la storia di Aquila Basket: allora la società giocava in categorie diverse, ma non era diversa la serietà, il rispetto delle regole e delle persone all’interno del club. C’è chi tra allenatori e dirigenti non ha conosciuto Brusinelli per motivi “anagrafici”, ma i valori enormi che ci ha trasmesso proviamo a portarli avanti giorno dopo giorno. Questo è un torneo che ci appartiene, che fa parte del nostro dna e di tutto il club».

EMANUELE MOLIN (Allenatore DOLOMITI ENERGIA BASKET TRENTINO): «La squadra avverte l’importanza di questo appuntamento così identitario, e riconosce l’opportunità di esibirsi per la prima volta nella stagione sul nostro campo e di fronte ai nostri tifosi. C’è grande voglia di fare bene, siamo un cantiere aperto ma abbiamo giocato buoni test in queste settimane: siamo ancora lontani dal livello di efficacia e di qualità a cui ambiamo, ma la cosa più importante sarà vedere in campo una squadra che cresce e continua ad evolversi. Dovremo farci trovare pronti più avanti. Le avversarie in questi due giorni? Cominciamo con Napoli che intanto riporta a Trento, da avversario, JaCorey Williams: è un giocatore a cui sono affezionato, che i tifosi bianconeri seppure a distanza per colpa del Covid hanno apprezzato nella sua stagione con la nostra maglia per la sua generosità e il suo talento. La squadra è in linea con i dettami tattici di coach Maurizio Buscaglia, un gruppo in cui c’è grande atletismo e capacità di uno contro uno. Anche Verona e Varese, avendo cambiato tanto, sono alla ricerca della giusta chimica sul campo. Noi scenderemo in campo per dare il massimo e mostrare le qualità e i valori che i nostri tifosi possano apprezzare».

Fonte: aquilabasket.it