Le parole dei due coach, quello di Reggio Emilia Massimiliano Menetti e quello di Treviso Marcelo Nicola, dopo il loro scontro nella prima giornata di LBA:

MARCELO NICOLA:

“Sicuramente il palazzetto era bello da vedere, noi forse ad inizio partita abbiamo accusato la pressione, siamo stati contratti, bisogna che iniziamo a toglierci quel nervosismo da dosso mettendo energia e voglia di lottare e competere nella partita. È complicato quando nel primo quarto segni solo 7 punti, sbagli tiri aperti, possono capitare, ma abbiamo rinunciato a qualche tiro sotto canestro, siamo stati soft, dovevamo avere più cattiveria e più grinta e metterci più energia. Allenarsi al completo solo da pochi giorni non ha aiutato, ma non sono uno che cerca scuse, ci sono giocatori che sono quì da un mese e mezzo ed ora sono un pelo indietro e serve che tutti facciamo un passo avanti”

MASSIMILIANO MENETTI: 

“Inanzitutto sono molto contento della prestazione e della brillantezza tecnica e nervosa che ha avuto la squadra in questa partita, non era facile trovarla alla prima di campionato. Ad un certo punto siamo riusciti veramente in modo efficace a mettere insieme la settimana, a chiudere le cose che abbiamo fatto nel mese di preparazione, ma allo stesso tempo è una squadra che non era mai stata insieme. Oggi credo che fosse la quarta volta che la squadra giocava con il suo organico. Quindi avere quella brillantezza tecnica, ma soprattutto nervosa e difensiva è una cosa che mi fa molto contento. Un’altra cosa positiva è che questa è stata una prova corale dove tutti hanno fatto cose positive e soprattutto naturalmente lo si è visto per il modo in cui abbiamo attaccato in determinati momenti ed abbiamo affrontato determinati momenti di difficoltà soprattutto all’inizio della partita. Ora serve la continuità di questo tipo di prestazioni, ma mi preme dire la cosa più importante la continuità nella fase difensiva. Oggi abbiamo fatto una prova difensiva molto attenta”.