Protagonista anche lui di una super prestazione contro la Serbia, Achille Polonara ha parlato a Piero Guerrini dell’emozioni di diventare padre per la seconda volta, per la precisione di Achille Jr: “È nato il 5. Ora Vitoria ha il fratellino. Io non ho ancora potuto vederlo. Certo mi è dispiaciuto non poter assistere al parto, incontrarlo. Il ct Pozzecco mi aveva dato la massima disponibilità, ma uno si prepara per l’Europeo, non me la sono sentita, ovviamente dopo averne parlato con mia moglie. Due giorni in viaggio, magari tornare con il mal di schiena”.

Il rendimento di Achille sul parquet è in crescita come quello di tutta la squadra: “Siamo un bel gruppo che sta bene assieme e questo fa la differenza, siamo pronti a scendere in campo con il coltello tra i denti. Non siamo favoriti e lo sapevamo, ma contro Grecia, Croazia e Serbia abbiamo mostrato di potercela giocare con tutti”.

E ora la Francia: “È piena di giocatori Nba e di Eurolega, dovremo prestare attenzione alle due stelle Fournier e Rudy Gobert, ma anche agli altri”.

Nonostante l’assenza di centimetri la forza dell’Italbasket è in difesa: “È quello è il motivo, cerchiamo di aiutarci tutti, cambiamo e dobbiamo essere aggressivi. Pozzecco è un ct molto emotivo, dà gande fiducia in attacco. In attacco ci concede libertà, anche nel senso di fiducia. Ci dice che sappiamo come fare canestro. Allora ci chiede grande attenzione difensiva e impegno. Ha fatto un gran lavoro, questo gruppo sembra che stia assieme da anni”.

Fonte: legabasket.it