L’Umana Reyer Venezia sconfigge la VL Pesaro sul 78-65 grazie ad una grande prova nell’ultimo periodo, dove riesce a creare il gap con gap con gli avversari e portare a casa la vittoria. La VL Pesaro crolla nel suo momento migliore, dopo aver raggiunto il suo massimo vantaggio sul 60-50, subisce un parziale di 28-5 e non trovando più la via del canestro deve cedere alle offensive dei lagunari. La squadra di De Raffaele trova così il suo quinto successo consecutivo in campionato, certificando il suo ottimo periodo di forma in campionato e confermandosi al quarto posto con un bilancio di 11 vittorie e 6 sconfitte. Nelle fila di Venezia è arrivata un’ottima prova dell’ex pesarese Austin Daye, che ha dominato sin dall’inizio della partita ed ha concluso la serata con 24 punti a referto. Una buona prova è arrivata anche da Stefano Tonut, che ha messo in mostra il suo ottimo stato di forma, piazzando un’altra prova da 18 punti con 5/5 da 2 e 2/4 da tre. Nel finale è stato fondamentale l’apporto di Michael Bramos, che dopo aver faticato per tutta la partita, ha segnato due triple fondamentali che hanno di fatto chiuso la gara. L’unico a non aver inciso nella squadra di De Raffaele è stato Wes Clark, che in 13 minuti ha trovato solo due punti con un 1/2 da due ed uno 0/3 da tre. La squadra di Repesa così subisce il suo nono ko stagionale e scende all’ottava posizione della classifica. Alla VL sembrano essere mancate le energie nel finale, con la squadra che ha preferito tentar tiri affrettati da dietro l’arco dei tre punti anzichè costruire azioni più eleborate in attacco. Nelle fila pesaresi è arrivata una buona prova da Delfino, che ha concluso la gara con 12 punti ed ha dimostrato a 38 anni di poter far ancora la differenza nel nostro campionato e di Tyler Cain che ha concluso la serata con una doppia-doppia da 14 punti e 10 rimbalzi. L’unico che sembra aver faticato all’interno di tutta la partita è stato Justin Robinson, che ha trovato solo 5 punti con 1/6 al tiro, ma ha parzialmente rimediato con un buon lavoro difensivo. Nella squadra di Repesa è tornato anche in campo Tambone, dopo la lunga assenza forzata a causa del Covid-19.

LA CRONACA

Nel primo quarto a comandare sono le difese, con gli attacchi che inizialmente faticano a trovare soluzioni, così dopo 3 minuti il punteggio dice 4-2 per Pesaro. La squadra di Repesa grazie ad una grande intensità in difesa e guidata da Gerald Robinson in attacco prova a scappare, ma la Reyer con Tonut e Watt rimane attaccata alla partita e così dopo 7 minuti di gara le gare sono sul 18-15 per la VL. Le squadre continuano a rispondersi colpo su colpo e così il primo periodo termina sul 20-19 per Pesaro. Nel secondo periodo parte forte la squadra di Jasmin Repesa che con una grande difesa e guidata da Zanotti piazza un parziale di 8-2 e vola sul 28-21 dopo tre minuti di quarto. La VL prova ancora ad allungare con Filloy e Filipovity, ma Venezia rimane a contatto con Daye e Watt e così il punteggio a 3 minuti dall’intervallo è di 34-30 per la squadra di Jasmin Repesa. Le squadre continuano a ribattersi colpo su colpo e così i team vanno all’intervallo sul 34-32 per la VL Pesaro. L’andamento della gara non cambia nel terzo periodo con le squadre che continuano a rimanere a contatto con Watt che risponde a Cain così dopo 3 minuti il punteggio dice 38-36 per il team di Repesa. Le squadre continuano a rispondersi colpo su colpo con Robinson che prova a far scappare Pesaro, ma Stone tiene a contatto la Reyer e così a metà periodo il punteggio dice 41-39 per la VL. Daye e Watt provano a far sorpassare la squadra di Walter De Raffaele ma Tambone al rientro sul parquet, dopo l’assenza forzata nelle ultime gare causa Covid, tiene ancora avanti Pesaro sul 47-43 a tre minuti dal termine del periodo. Il quarto si conclude sul 49-47 per la squadra di Jasmin Repesa. Nell’ultimo periodo parte forte la VL Pesaro che con una buona difesa e guidata da Delfino e Robinson in attacco piazza un parziale di 9-3 che la porta sul 58-50 dopo due minuti di quarto. La squadra di Repesa vola anche sul +10, ma Venezia guidata da Daye e Tonut piazza un contro parziale di 13-1 e si porta avanti sul 61-63 a 5 minuti dal termine della gara. La Reyer con Tonut e Daye prova a tentar la fuga decisiva, ma Delfino tiene sul -3 (63-66) la VL a tre minuti dal termine della gara. Filloy esce per 5 falli a 2:51 dal termine. Bramos con una tripla ad 1:50 dalla fine firma il massimo vantaggio Reyer sul 63-70. Bramos con un altra tripla firma il +10 ad 1:30 dalla fine della gara, ma Gerald Robinson fa -8 a 55 secondi dal termine. Daye con un altra tripla a trenta secondi dalla fine chiude la gara. La partita finisce 65-78.

QUI le statistiche del match

di Valerio Laurenti

Nell’immagine Austin Daye, foto Ciamillo-Castoria