Diciottesima giornata di LBA che vede la caduta dell’Armani Exchange Milano come evento inaspettato, ma non solo. Si comincia con il match del sabato, dove la Virtus Segafredo di Djordjevic passa 75 a 88 al PalaRadi guidata dai 28 di Hunter. Cantù vince uno dei derby più importanti degli ultimi anni, staccando l’ultimo posto occupato da Varese e aprendo al meglio la nuova “era Bucchi”.

Il colpo del week end lo piazza la Allianz Trieste di Dalmasson: un Fernandez formato MVP fa cadere sul Forum di Assago una pioggia di triple. Trieste ferma una Milano a corto di energie 81 a 100. La vittoria della Fortitudo costa carissimo a coach Brienza: la sua Dolomiti Energia Trento perde 64 a 78 in casa e lui viene esonerato. Due punti d’oro per Treviso, che insegue una salvezza tranquilla con un occhio ai playoff. La De’ Longhi passa 91 a 94 a Brescia. Diciottesima giornata di LBA

Nel posticipo domenicale, infine, prezioso successo di Venezia a Pesaro: la VL cede sul 65 a 78. Previsto per domani alle 20:30 il match che chiude la giornata: Brindisi-Reggio Emilia.

RISULTATI: Cremona-Bologna 75-88; Cantù-Varese 97-82; Milano-Trieste 81-100; Trento-Fortitudo 64-78; Brescia-Treviso 91-94; Pesaro-Venezia 65-78; Brindisi-Reggio Emilia (lunedì ore 20:30)

CLASSIFICA: Milano 30; Sassari, Virtus, Venezia 22; **Brindisi 20; Trieste 18; Treviso, Pesaro 16; *Reggio Emilia 14; *Fortitudo, *Brescia, Trento, Cremona 12; Cantù 10; ***Varese 6.

*una partita da recuperare

TOP 5 SCORER DI GIORNATA: Imbrò 29; Hunter 28; Saunders 26; Fernandez 24; Daye 24.