La Serbia di Pesic, pur con qualche assenza pesante arriva (per ora) tra le prime quattro al mondo, prendendosi la sua rivincita meritata. Una prima parte di partita di studio per poi piazzare i colpi vincenti grazie ai suoi fantastici giocatori che con ritmo e testa trovano canestri che chiudono all’angolo gli avversari incapaci di trovare contromisure efficaci.

LITUANIA

Normantas 6: uno dei pochi che cerca di trovare il modo di arginare le giocate dei serbi, chiude con 8 punti e 4 assist.

Sedekerskis 6: prova in tutti i modi a chiudere la sua difesa, si porta a casa i suoi rimbalzi e segna 14 punti ma non basta.

Brazdeikis 5: non trova la via del canestro ed è un grosso problema, chiude con 3/11 dal campo, un po’ pochino.

Maldunas: n.g.

Jokubaitis 6: accende le giocate offensive dei suoi nei primi due quarti, poi sparisce anche lui quando la Lituania ne avrebbe bisogno, 13 punti e 9 assist ma non basta oggi.

Valanciunas 5: fa il compitino senza però quella forza che servirebbe sia in attacco sia in difesa, 11 punti, ma anche lui sparisce nel secondo tempo.

Kuzminskas 5: tanti errori per lui al tiro da tre, ed è uno dei peggiori difetti della Lituania oggi non segnare, 0/5 da tre la dice lunga sul suo impatto nella partita.

Motiejunas 5: entra in campo ma è come non ci fosse, assente.

Bendzius: n.e.

Dimsa 5: anche lui spara da tre senza trovare punti.

Sirvydis: n.g.

Coach Maksvytis 5: imbattuta fino a qui, la sua squadra smarrisce le sue certezze offensive e si ritrova senza le energie sufficienti per recuperare, brutta partita.

SERBIA

Petrusev 8: uno dei migliori, realizza 17 punti con 7/8, 6 rimbalzi e tanta forza.

N. Jovic 8: sue alcune giocate che chiudono la partita, offre alcuni assist ai suoi che lasciano la difesa lituana assolutamente incapace di alcuna reazione.

Bogdanovic 9: il migliore in campo, 21 punti con 9/13 una partita impeccabile, schianta quasi da solo la Lituania.

Marinkovic 7: non segna (1 punto per lui) ma si fa sentire eccome in difesa.

Dobric 7: lui proprio non tira ma dietro prende rimbalzi per far correre la Serbia.

Ristic: n.g.

Guduric 8: una certezza per i suoi compagni, 6 assist e 9 punti per una partita di livello.

S. Jovic 8: sue le spallate decisive alla Lituania, nel terzo quarto, con 11 punti e 3/5 da tre chiude la partita.

Davidovac 7: fornisce il suo contributo alla vittoria finale senza apparire tanto ma con sostanza.

Simanic: n.e.

Avramovic 8: sempre presente in ogni parte del campo, quasi fastidioso per la difesa lituana, 8 punti per lui stasera.

Milutinov 8: non spreca mai un pallone ed è un riferimento per tutta la squadra, altra prova se ce ne fosse bisogno, del suo valore.

Coach Pesic 8: la sua squadra gioca un basket spettacolare, oggi compie un capolavoro che vale una semifinale mondiale. Un grande coach che merita questa occasione.

 

Foto Sito FIBA

 

Gianfranco Pezzolato