Siamo all’undicesima giornata di Serie A e ora le partite iniziano a farsi serie. Lo sa perfettamente anche la Happy Casa Brindisi che in queste gare si gioca la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia.
I salentini dopo un brutto periodo, nelle ultime settimane stanno ritrovando un nuova linfa. Le due vittorie consecutive infatti fanno ben sperare e l’attuale settimo posto in classifica è un buon punto di partenza per concludere al meglio il girone d’andata.
Domenica 18 dicembre, alle 18.30, gli uomini di Frank Vitucci andranno a Treviso per affrontare il fanalino di coda della Nutribullet.
Sulla carta non dovrebbe essere un impegno proibitivo, ma in questo campionato le insidio sono dietro l’angolo.
Lo stesso Vitucci – che ha legato il suo nome all’allora Benetton Treviso – ha ammonito tutti in sede di presentazione della partita. Brindisi cerca continuità e di sostanza, nonostante l’assenza di Etou.
Brindisi quindi al PalaVerde dovrà giocare una partita concentrata per cercare di limitare anche i grandi ex di turno: Adrian Banks e Alessandro Zanelli. 

 

Eugenio Petrillo 

Nell’immagine la squadra di Brindisi, foto Ciamillo-Castoria