Tortona torna in campo dopo il ko subito nell’ultimo turno di LBA contro la Dinamo Sassari. La squadra di Marco Ramondino, che oramai può essere annoverata tra le migliori squadre del nostro campionato e non più una sorpresa, sta disputando un’ottima stagione ed al momento si trova in terza posizione con appena tre sconfitte e ben sette vittorie. Tre ko arrivate con delle squadre molto in forma e che sicuramente saranno candidate a giocarsi la post-season ovvero la Brescia di coach Magro, l’Happy Casa Brindisi di Frank Vitucci e il già citato club sardo. Il club piemontese infatti anche questa stagione sotto la sapiente guida di coach Ramondino è partito dalle sue certezze avute la scorsa stagione, mantenendo la sua identità e grazie anche a scelte di mercato mirate e ben azzeccate ha fatto un ulteriore salto di qualità. Tortona infatti è molto vicina ad approdare alla sua seconda Final Eight di Coppa Italia (che quest’anno si giocherà a Torino) consecutiva ed otterrebbe questo straordinario traguardo solo alla sua seconda partecipazione nel massimo campionato. Un elemento che mostra la solidità del progetto su cui si sta costruendo e di un piano di crescita graduale, come ha anche evidenziato la scelta estiva di non partecipare subito alle coppe europee, ma di aspettare almeno la prossima stagione. Dopo la Dinamo si presenta un altro avversario ostico sulla sua strada, ovvero la Scafati di coach Attilio Caja. Il club campano è una squadra in crescita e che sta dimostrando di essere una delle possibili sorprese di questa stagione e non è un caso che proprio nello scorso turno sia riuscita a battere una corazzata come la Virtus Bologna di Sergio Scariolo, che fino a quel momento era imbattuta in LBA. Dunque bisognerà ritrovare la giusta attenzione difensiva, che se mancasse contro abili realizzatori come Logan ed Okoye potrebbe incondizionalmente risultare fatale ed attacco che deve ritrovare la smalto e la lucidità che l’aveva contraddistina nella prima parte della stagione. Infatti il club piemontese ha ottenuto cinque dei suoi sette successi nelle prime cinque sfide, vincendone solo due nelle restanti cinque, sintomo di un calo fisiologico (naturale durante il corso di una stagione), ma che non far abbassare d’intensità il lavoro della squadra per evitare di perdere ulteriore terreno in classifica. Dunque si presenta come una sfida da non perdere che andrà in scena alle 20:30 su Eleven Sport.