BASKET NAPOLI:

MICHENEAU* 6 – le sue doti offensive hanno la meglio su quelle più equilibrate da playmaker, avrebbe dovuto gestirla meglio. Ma come sempre il suo apporto alla squadra c’è. Presente.

DAVIS* 5,5 – privo del mordente dimostrato al debutto. Mai pienamente in partita. Unica nota positiva i 6 rimbalzi. Rimandato.

STEWART* 5 – impalpabile. Mai sceso in campo. Bocciato.

WILLIAMS* 7 – Top scorer del match. Sfiora la doppia-doppia con 8 rimbalzi. Fulcro dell’attacco azzurro. Non basta ai suoi. Mattatore.

UGLIETTI* 6,5 – ricopre anche il ruolo da play. Sangue e sudore da parte del capitano. Autore anche di ben 8 rimbalzi. Onnipresente.

ZANOTTI 6 – da il suo contributo. Coach Buscaglia si fida di lui. Senza infamia e senza lode.

ZERINI 5 – in quasi 20’ sul parquet vaga come un fantasma senza incidere molto. Spento.

HOWARD 7 – l’unico con Williams a caricarsi la squadra sulle spalle. Le sue doti da attaccante puro sono di una qualità indiscussa ma pesa e non poco, l’ultima scelta in attacco che porta alla sconfitta di Napoli. Poco cinico.

DELL’OSTO SV – il giovane azzurro fa rifiatare i colleghi di reparto vista anche l’assenza di Johnson. Scout che registra un solo rimbalzo offensivo.

COACH BUSCAGLIA 6,5 – il piano partita è stato eseguito correttamente. Bagarre difensiva e spingere in attacco.

Peccato per come sia finita.

BERTRAM TORTONA:

HARPER* 6,5 – il secondo terminale offensivo di Tortona. Solita bocca di fuoco per i bianco neri.

MACURA* 8 – il quarto quarto porta la sua firma. Con 3 bombe di fila stacca i 2 punti vittoria. Chirurgico.

RADOSEVIC* 6 – parte subito forte con un 3/3 da due, ma poi esce pian piano dalla partita causa l’accoppiamento difficile in difesa con JW di Napoli.

DAUM* 7 – sfiora la doppia doppia 9-16. Si lèggete bene, sono 16 i rimbalzi che catturerà a fine partita. Colosso. +13 di valutazione.

CHRISTON* 6,5 – entra ed esce dalla partita ad intermittenza ma si fa trovare sempre pronto quando la squadra ha bisogno di lui. Partecipa soprattutto in attacco con i suoi 8 punti e ben 7 assist.

SEVERINI 6 – presente su entrambi i lati del campo. Viste le ultime prestazioni, anche in canotta Italbasket, ci saremmo aspettati una prova un po’ più sopra le righe, ma il suo cartellino è stato timbrato anche oggi. Solita giornata d’ufficio.

CANDI 5,5 – il play bolognese fatica con l’atletismo di Micheneau e Howard. Poco presente.

FILLOY 6,5 – evergreen. Il classe 87 tocca 2.300 punti in LBA. Da come sempre il suo contributo in termini di esperienza e carisma.

COACH RAMONDINO 7 – abile come sempre a leggere le fasi della partita, predica calma ai suoi anche a 50 secondi dalla fine quando JP Macura sta per perdere la concentrazione. Stoico.

 

Nell’immagine JP Macura, foto Ciamillo-Castoria

Edoardo Cafasso