Gara vinta con merito da Trieste, che ha conservato sempre un vantaggio attorno ai dieci punti se escludiamo il minuto finale, nel quale l’Unahotels con la forza della disperazione ha messo dentro qualche tripla portandosi a un possesso di distacco.

Reggio è stata battuta nell’unico fondamentale nel quale primeggia in campionato, gli assist (25 a 22 per Trieste), con attacchi statici e chiusi spesso con tiri contestati. La squadra di coach Minetti si è affidata spesso alla conclusione da tre con scarsi risultati (30,6% su ben 36 tentativi). Trieste ha giocato molto più di squadra, facendo registrare un ottimo 59% da due e forzando poco anche dalla distanza.

Al solito decisivo Bartley, sornione nel primo tempo e incontenibile nella ripresa (17 punti, 4 rimbalzi e 5 assist). Bene anche Pacher (16 punti e 9 rimbalzi) e Lever, che sta rapidamente trovando la migliore condizione fisica (13 punti in 17 minuti). Reggio è rimasta incollata al match grazie all’ottima prova di Cinciarini (20 punti e 16 assist) e alla bombe di Olisevicius (19 punti) nel finale. Hopkins non pervenuto.

 

Le pagelle

Unahotels Reggio Emilia

Anim 5,5: parte bene, poi man mano si spegne fino a sparire dal gioco.

Reuvers 6: tira male dal campo, ma a differenza di alcuni compagni gioca con aggressività, tirando giù rimbalzi offensivi, prendendo falli e recuperando due palloni.

Hopkins 5: condizionato da uno stato fisico non ottimale, si rende protagonista di aun prestazione deludente, con 0/4 dal campo, due stoppate subite e una palla persa nei 15 minuti trascorsi sul parquet.

Cipolla n.g.

Strautins 5: si fa vedere a rimbalzo, ma chiude con 0/6 dal campo e due palle perse.

Vitali 6: non al meglio della condizione, realizza due triple che avrebbero potuto riaccendere la speranza. Tra i meno peggio.

Stefanini n.g.

Cinciarini 7,5: a volte si ha la sensazione che predichi nel deserto. Chiude con 20 punti e 16 assist, ma non basta per dare la sveglia ad una squadra che stenta a trovare un’indentità.

Burjanadze 6,5: come Olisevicius nel finale mette dentro bombe importanti e sotto i tabelloni fa sentire la sua fisicità.

Olisevicius 6,5: ultimo ad arrendersi, con le bombe nel finale rischia di riaprire una gara che sembrava archiviata dal secondo quarto.

Diouf 5 : in forse fino all’ultimo, gioca appena sette minuti, senza incidere e perdendo due palloni.

Allenatore Menetti 5: la squadra è apparsa molle in difesa e senza idee in attacco, lasciandosi imbrigliare dall’aggressività triestina. Il tentativo di rimonta finale è dettato dalla forza della disperazione e le non brillanti condizioni di Hopkins e Diouf non giustificano una prestazione scialba.

 

Pallacanestro Trieste

Gaines 5: unica nota stonata dell’ottima prova corale triestina. Nessun punto, 0/7 dal campo e tre palle perse.

Pacher 7,5: sempre nel vivo del gioco, segna punti decisivi, cattura rimbalzi ed è glaciale dalla lunetta.

Bossi n.g.

Davis 6.5: non è la sua miglior giornata al tiro, ma segna nei momenti che contano e distribuisce sette assist, contribuendo in maniera determinante al successo.

Spencer 6: contribuisce al successo difendendo l’area colorata, costringendo Reggio a basse percentuali al tiro.

Deangeli 6: pochi minuti ma di qualità. Piazza una bomba importante e si fa sentire in difesa.

Campogrande 6,5: gli appena due punti segnati potrebbero trarre in inganno, ma gioca una gara di sacrificio, lottando sotto i tabelloni e difendendo con intensità.

Vildera 6,5: prestazione di sostanza per il ventisettenne centro. Esce per cinque falli quando al gara è ancora lunga, ma è preciso al tiro e aggressivo (forse troppo) in difesa.

Bartley 7: parte con il freno a mano tirato, poi nella ripresa decide che è il momento di fare sul serio e non si ferma più. Prende molti meno tiri del solito, gioca più per la squadra che per il tabellino.

Lever 7: sta rapidamente trovando la migliore forma fisica. Ha qualità e carattere da vendere e nonostante la giovane età è già un punto di riferimento per i compagni.

Ruzzier 6,5: nel finale mette a segno i liberi con freddezza e nell’azione successiva ruba palla per un comodo appoggio. La sua personalità sarà di fondamentale importanza per guidare Trieste verso la salvezza.

Allenatore Legovich 7,5: ottima distribuzione del minutaggio ed efficace nel chiamare prontamente time-out ad ogni minimo calo di concentrazione dei suoi. Sta giocando un ruolo di primo piano nella risalita di Trieste.

Salvatore Possumato

FOTO: Pacher, determinate nel successo di Trieste a Reggio Emilia (Ciamillo-Castoria)