Lo scorso weekend si è giocata la sesta giornata di Serie A e come di consueto vi portiamo la rubrica esclusiva “L’Ottovolante” per vedere chi sale e chi scende. 

SALGONO 

Treviso 

È puro ossigeno. La vittoria di Treviso regala a Marcelo Nicola una boccata d’aria che serviva come il pane.
I veneti si impongono su Brescia per 99-92. Lo fanno con un’ottima prova di squadra dove ad emergere sono stati Michal Sokolowski con 19 punti e Adrian Banks con 17.
Il campionato è ancora lungo, il tasso tecnico di questa squadra è certamente da bassa classifica, ma se la voglia e la determinazione sono questi il percorso della Nutribullet potrebbe essere meno duro del previsto. 

Trieste 

E chi li ferma più? Trieste fa un altro miracolo. Dopo la vittoria a Napoli, gli uomini di Legovich si concedono il bis in casa contro una brutta Sassari.
Incredibile ed inaspettato il risultato dei biancorossi che hanno trovato in Frank Bartley e Skylar Spencer la coppia vincente. Il primo ha totalizzato 20 punti in 35’, mentre il secondo in 30’ ha messo a referto una doppia doppia da 19 punti e 13 rimbalzi.
Probabilmente Trieste non era brutta come le prime quattro partite e probabilmente non è “bella” come le ultime due, ma quel che è certo è che questa squadra ha dimostrato di non essere l’agnello sacrificale del campionato. 

Brindisi 

Chi si è presa la responsabilità di essere la prima a sconfiggere Tortona? Brindisi con un bel 86-84 in volata.
Gli uomini di Frank Vitucci continuano nel loro percorso di alti e bassi dove una vittoria viene seguita sempre da una sconfitta. Al PalaPentassuglia però è arrivata una gioia importante contro una squadra fino a quel momento imbattuta.
Nick Perkins ancora una volta si conferma leader di questa squadra con 24 punti e 7 rimbalzi, ma Brindisi ha trovato in Marcquise Reed e Junior Etou due ottime spalle. 

 

SCENDONO

Sassari 

È un momento veramente complicato per la Dinamo. La squadra di Piero Bucchi ha iniziato la stagione al di sotto delle aspettative. La sconfitta a Trieste era inaspettata e non ha riscattato la deludente sconfitta anche in Basketball Champions League.
I sardi devono ritrovarsi e ritrovare la chimica di squadra che sembrava esserci l’anno scorso e nelle primissime uscite di questa stagione. In particolare a Gerald Robinson va chiesto qualcosa di più che quel brutto 6/14 dal campo. 

Brescia 

Discorso analogo vale anche per la Germani. La situazione in casa bresciana dopo la sconfitta con Treviso si fa più complicata. Due le vittorie, ben quattro le sconfitte. Amedeo Della Valle e John Petrucelli si stanno confermando ad ottimi livelli, ma la partenza di Naz Mitrou-Long si sta facendo sentire. Dai nuovi ci si aspetta molto e probabilmente molto arriverà. Certo, il doppio impegno quest’anno pesa, ma se vogliamo trovare il lato positivo rispetto a 12 mesi fa la situazione di Brescia, ora, è molto meglio. Ricordate il filotto di vittorie che catapultò gli uomini di Magro ai vertici della classifica? 

MVP BM

In questa giornata abbiamo visto tante prestazioni degne di nota. Quella di Matteo Spagnolo per esempio, oppure quella Nick Perkins o Michal Sokolowski. Ma vogliamo premiare Skylar Spencer, centro di Trieste che con 19 punti e 13 rimbalzi si è reso protagonista nella vittoria dei giuliani su Sassari. Il lungo classe 1994 ha vinto il confronto contro il temibile Onuaku. Spencer è un rookie per il nostro campionato, dopo stagioni passate in giro per l’Europa ed il mondo tra G-League, Venezuela, Romania, Lituania, Finlandia, Belgio ed in ultimo Kazakistan. 

QUINTETTO IDEALE BM

Playmaker – Matteo Spagnolo (Trento): 24 punti e 6 rimbalzi
Guardia – Michal Sokolowski (Treviso): 19 punti, 5 rimbalzi e 7 assist
Ala piccola – Frank Bartley (Trieste): 20 punti e 9 rimbalzi
Ala grande – Skylar Spencer (Trieste): 19 punti e 13 rimbalzi
Centro – Nick Perkins (Brindisi): 24 punti e 7 rimbalzi 

TOP 5 BM:

Doron Lamb (Sassari): 29 punti
Matteo Spagnolo (Trento): 24 punti e 6 rimbalzi 

Skylar Spencer (Trieste): 19 punti e 13 rimbalzi
Nick Perkins (Brindisi): 24 punti e 7 rimbalzi
Mitchell Watt (Venezia): 21 punti e 10 rimbalzi

MVP UNDER 22: Matteo Spagnolo (Trento): 24 punti e 6 rimbalzi 

Eugenio Petrillo

Nell’immagine Skylar Spencer, foto Ciamillo-Castoria