Dopo il k.o. al PalaDozza contro la Virtus Segafredo Bologna, il centro della UNAHOTELS Reggio Emilia Momo Diouf ha parlato a Francesco Pioppi su “Il Resto del Carlino – Reggio Emilia” del suo rendimento che spera di mantenere e migliorare anche in futuro: “Semplicemente devo continuare a lavorare sodo e con tutta la concentrazione possibile. Per riuscire, in partita, a fare sempre qualcosa di utile per la squadra. Vi assicuro che entro sul parquet sempre con l’idea di dare il massimo, e ce la metto tutta. Poi una partita posso giocare male, l’altra meglio, ma il mio impegno c’è sempre”.

Poi un commento sulla sconfitta maturata negli ultimi minuti contro i bianconeri: “Noi volevamo vincere, e credo che questo, sin dall’approccio alla gara, si sia visto. Penso che, nei minuti finali, sia subentrata anche un po’ di stanchezza che ci ha impedito di essere lucidi”.

E ora la pausa legata alle Nazionali: “”Di sicuro ci servirà a ricaricare un po’ le batterie e ad avere il tempo per migliorare nei tanti aspetti, in particolare nei dettagli, sui quali possiamo fare progressi”.

Intervistato da Linda Pagozzi sulla “Gazzetta di Reggio”, il vicepresidente della UNAHOTELS Reggio Emilia, Enrico San Pietro, ha fatto il punto sulla prima fase della stagione della sua squadra: “Ci aspettavamo qualcosa in più in termini di vittorie e punti ma utilizzeremo la pausa per continuare a lavorare. Come era stato detto in apertura di stagione, sapevamo che il nostro avvio sarebbe stato problematico perché non avevamo la squadra al completo in fase di preparazione. La costruzione del team è avvenuta con difficoltà e lentezza. Al di là dell’aspetto tecnico e tattico, abbiamo avuto quattro partite (Tortona, Atene, Napoli, e Varese) che sono state approcciate in un modo non sufficientemente determinato”.

Ora la situazione sembra cambiata, dopo il successo di Brindisi e il k.o. nel finale contro Bologna: “Un po’ grazie al rientro di Vitali e di Strautins, un po’ col miglioramento complessivo della condizione e i progressi arrivati con il giocare insieme, nelle ultime tre gare si sono visti miglioramenti importanti. Anche domenica a Bologna la squadra è stata in grado di giocare bene al cospetto di un’avversaria di livello come la Virtus”.

E adesso la pausa per le Nazionali: “Il nostro lavoro di crescita prosegue. Certo non saremo al completo ma siamo orgogliosi di avere tanti giocatori impegnati con le nazionali. Vitali e Diouf sono al lavoro con la nazionale italiana, Robertson con quella canadese, Hopkins con la nazionale ungherese e il giovane Suljanovic con la nazionale austriaca. Dobbiamo continuare a lavorare per sfruttare al meglio il potenziale che è di ottimo livello”.

Fonte: legabasket.it