Nuovo appuntamento del sabato con Euro Emoticon, la rubrica di Basket Magazine dedicata alla Euroleague.

Questa settimana abbiamo visto la terza vittoria consecutiva per l’Olimpia, maturata tra le mure amiche contro Kaunas. Per domare l’ultima in classifica alla squadra di Messina è stata sufficiente una difesa asfissiante, grazie alla quale i meneghini si sono assicurati il terzo posto in classifica. Continua a vincere anche il Real Madrid, giunto alla settima vittoria di fila. Con il successo sul campo del Monaco la squadra di Pablo Laso supera il Barcellona e si prende la vetta. Momento di crisi invece per Olympiacos, giunto alla terza sconfitta filata, e UNICS Kazan, battuto nettamente da Real e CSKA Mosca. Il Bayern Monaco di Trincheri batte l’ALBA nel derby tedesco di Eurolega e si porta per la prima volta dall’inizio della stagione in zona playoff. Continua invece la stagione negativa del Baskonia di Simone Fontecchio: la formazione basca è stata sconfitta dal Panathinaikos, penultimo in classifica. 

Ma vediamo più nel dettaglio i top e i flop di questa settimana di EL.

CHI SALE

REAL MADRID

Il sorpasso è servito! Il Real centra le vittorie consecutive numero sei e sette, grazie alle quali la squadra di Pablo Laso strappa il posto in classifica ai rivali del Barcellona. Quella di martedì sera è una prova di forza allucinante alla quale l’UNICS Kazan partecipa assumendo, malauguratamente, il ruolo di vittima sacrificale. Non importa se i russi sono tra le squadre più in forma del momento, perché contro questi blancos non si compete: i madrileni conducono dall’inizio alla fine, toccando addirittura il +31. Venerdì sera tocca invece all’AS Monaco capitolare di fronte alla formazione spagnola. Come i russi, anche i monegaschi sono incredibilmente in forma -quattro vittoria di fila alla vigilia del match-, ma in questo caso c’è stato poco da fare. Il Monaco ci prova, costringendo gli avversari a due overtime e tirando due volte per vincere. Ma il Real è troppa cosa: vittoria e sorpasso al Barcellona. Contender vera. 

OLIMPIA MILANO

Brutti, sporchi e cattivi. Contro l’ultima in classifica all’Olimpia basta la solita, asfissiante difesa. Poco importa se le percentuali siano freddissime, per regolare Kaunas basta e avanza. La partita non è esattamente la più entusiasmante dell’anno, ma a Milano va benissimo così: la difesa di Messina mette in chiaro le cose fin dall’inizio e i suoi uomini si limitano ad attendere la fine dei giochi senza troppe preoccupazioni. Che poi, in una stagione così densa di impegni, una serata senza troppi sforzi è una boccata d’aria fresca. Quarta vittoria consecutiva e terzo posto blindato. Dietro l’Olimpia la competizione è agguerrita e le squadre che bramano il podio sono molteplici: da adesso comincia una nuova fase della stagione, una fase nella quale ogni partita diventa fondamentale. E dunque, avanti così.

BAYERN MONACO

Per la prima da inizio stagione, la squadra di Trinchieri aggancia finalmente la zona playoff. Il derby con l’ALBA non verrà certamente scelto come spot per il bel gioco, ma è una vittoria che vale tanto perché è la terza consecutiva. Prima di essa, la formazione bavarese aveva battuto martedì sera l’ASVEL a domicilio, sbarazzandosi di una concorrente diretta in modo egregio. Ora la classifica dice ottavo e un buon momento di forma. Basterà per raggiungere le prime otto?

CHI SCENDE

UNICS KAZAN

Sabato scorso avevamo individuato l’UNICS come una delle squadre più in forma del momento. Una settimana dopo, ecco che ci tocca subito correggere il tiro. La formazione russa perde entrambe le partite giocate in settimana, e in maniera anche piuttosto netta. Quella contro il Real è una vera e propria mattanza che soltanto un bel parziale a partita morta evita di trasformare di una strage. La seconda sconfitta arriva invece tra le mura amiche e il boia è sono i moscoviti del CSKA. Il derby russo è vinto dalla formazione capitolina senza troppi problemi, restando in vantaggio praticamente per tutti e quaranta i minuti. Due sconfitte pesanti non soltanto per il punteggio: al piano di sopra le dirette concorrenti vincono quasi tutte e cominciano a staccarsi. Ora Kazan ha bisogno di vincere per evitare di dover tornare, ancora una volta, a guardarsi le spalle. 

OLYMPIACOS

Dopo i due KO rimediati negli ultimi due turni, l’emorragia dei greci non si ferma. Al Pireo arrivano i serbi della Stella Rossa, e per l’Olympiacos è un’occasione estremamente ghiotta per rimettersi in carreggiata. Ma la squadra di Bartzokas non sfrutta l’occasione e, anzi, fa peggio. La sconfitta interna contro la Stella Rossa è la terza consecutiva e forse anche il segnale di una mini crisi. Di certo, per i greci, la classifica è diventata pesante. Se fino a due settimane fa la formazione del Pireo pareva aver blindato il terzo posto, adesso è scivolata al sesto posto. Occorre vincere al più presto per non rischiare di rovinare una grande prima parte di stagione.    

CLASSIFICA EUROLEGA – REGULAR SEASON

  1. Real Madrid 18
  2. Barcellona 17
  3. Armani Exchange Milano 14
  4. Zenit San Pietroburgo 13
  5. CSKA 13 
  6. Olympiacos 12
  7. UNICS Kazan 12
  8. Bayern Monaco 11
  9. Efes Istanbul 10
  10. As Monaco  10
  11. Fenerbahce 9  
  12. Maccabi Tel Aviv 9
  13. ASVEL Villeurbanne 9
  14. Stella Rossa 8
  15. Baskonia 7
  16. ALBA Berlino 6
  17. Panathinaikos 5
  18. Zalgiris Kaunas 3

In foto, l’intesa tra i giocatori di Milano (foto Ciamillo/Castoria)

LUIGI AMORI