Tra martedì e mercoledì si è completato il terzo turno della fase a gironi di Champions League, con le gare valevoli per i gironi  D, E, F e G.

Al giro di boa restano a punteggio pieno Hapoel Holon, Surne Bilbao, Mhp Riesen, Baxi Manresa e Unicaja Malaga, che compiono un importante passo in avanti verso la qualificazione diretta al Round of 16.

Ancora ferma al palo Sassari, sconfitta sul campo del DJA Dijon (88-80) dopo aver tenuto testa ai francesi per tre quarti. Bene Onuaku (21 punti e 7 rimbalzi) e Jones (17 punti e 5 rimbalzi), male Stefano Gentile, con appena 2 punti a referto e 4 palle perse.

Sorride la Spagna che cala il tris con le vittorie del Bilbao sul parquet dell’Igokea (80-85), dell’Unicaja Malaga sui greci del PAOK, grazie ad un quarto periodo giocato con grande intensità difensiva (77-63) e il roboante successo del Lenovo Tenerife, che ha letteralmente passeggiato in trasferta contro il Bnei Herzliy (57-95).

Cade il Peristeri, che ha incassato una pesante sconfitta sul campo del Rytas Vilnius (89-64).

 

CHI SALE

LENOVO TENERIFE

Ruggito del Tenerife, che aggancia in vetta al girone H il Perisetri surclassando in trasferta il Bnei Herzliy (57-95). Gli israeliani hanno retto solo un quarto, prima che i detentori del trofeo prendessero decisamente il controllo delle operazioni, travolgendo gli avversari. Difficile parlare di MVP tra gli spagnoli, tutti hanno giocato su ottimi livelli, con Salin (18 punti e 5 rimbalzi), Shermadini (16 punti e 8 rimbalzi) e Abromaitis (15 punti) sugli scudi.

HAPOEL GERUSALEMME

L’Hapoel è riuscito a espugnare il parquet dei Bakken Bear (71-72), portandosi al secondo posto in classifica nel gruppo E alle spalle della capolista Mhp Riesen. Successo ottenuto al termine di un match giocato punto a punto e deciso a tre secondi dalla fine dalla schiacciata di Mejeris. La preghiera di Bowlin del possibile sorpasso sulla sirena si è fermata sul ferro. Da segnalare le prestazioni di Hankins (14 punti e 9 rimbalzi) e di Randolph (14 punti con 3/4 dall’arco).

 

CHI SCENDE

PERISTERI

I greci hanno incassato una pesante sconfitta sul campo del Rytas Vilnius (89-64), perdendo l’imbattibilità. Gara senza storia fin dalle batture iniziali,  con i lituani che hanno surclassato gli ospiti sul piano fisico e della reattività sotto canestro, conquistando ben 52 rimbalzi (contro 30). Buio pesto per i ragazzi di coach Spanoulis, con Francisco (17 punti) tra i meno peggio.

 

DARUSSAFAKA

Contro un Mhp Riesen in ottimo stato di forma i turchi si sono sciolti come neve al sole dopo appena un quarto, perdendo la bussola e subendo nella seconda frazione un umiliante parziale di 25-8 che ha chiuso anzitempo il match. Per i padroni di casa da salvare la prova di Olaseni (25 punti e 9 rimbalzi).

 

TOP 5 DI BM

Giorgi Shermadini (Lenovo Tenerife) Centro, 23 anni, 20 di efficienza con 60% dal campo, per un totale di 16 punti, 8 rimbalzi, 2 stoppate.

Ludvig Hakanson (Surne Bilbao) Guardia, 26 anni, 18 di efficienza con 100% da due, 50% da tre e 100% ai liberi, per un totale di 16 punti e 6 assist.

Justin Johnson (Mhhp Riesen) Ala, 26 anni, 25 di efficienza con 75% da due e 100% da tre per un totale di 15 punti, 5 rimbalzi e 5 assist.

Elvar Fridriksson (Rytas Vilnius) Guardia, 27 anni, 26 di efficienza con 100% da due, 40% da tre e 100% ai liberi per un totale di 18 punti, 6 rimbalzi e 5 assist.

Zach Hankins (Hapoel Gerusalemme) Ventro, 26 anni, 25 di efficienza con 70% dal campo, 9 rimbalzi, 2 assist e 2 stoppate.

 

QUINTETTO IDEALE DI BM

 

Dario Brizuela (Unicaja Malaga)‎ Guardia, 28 anni, 22 di efficienza con 70% da due, 75% da tre e 100% ai liberi per un totale di 27 punti.

Markus Foster (Rytas Vilnius) Guardia, 27 anni, 31 di efficienza con 24 punti, 10 rimbalzi e 6 assisti all’attivo.

Chinanu Onuaku (Dinamo Sassari) Ala, 26 anni, 30 di efficienza con il 64% da due e l’86% ai liberi per un totale di 21 punti, 7 rimbalzi, 6 assist e 2 recuperate.

Justin Johnson (Mhhp Riesen) Ala, 26 anni, 25 di efficienza con il 75% da due e il 100% da tre per un totale di 15 punti, 5 rimbalzi e 5 assist.

Gavin Ware (Jda Dijon) Centro, 29 anni, 30 di efficienza con il 79% dal campo per un totale di 223 punti, 8 rimbalzi e due assist.

 

MVP DI BM

Dario Brizuela (Unicaja Malaga)‎ Guardia, 28 anni, 22 di efficienza con 70% da due, 75% da tre e 100% ai liberi per un totale di 27 punti

Il nazionale iberico ha guidato i suoi verso il successo a suon di canestri, con ottime scelte di tiro in momenti chiave del match. Meno di venti minuti sul parquet, ma una minaccia costante per la difesa ospite e personalità da vendere.

 

MIGLIOR UNDER 22 DI BM

Ignacio Rosa, ala forte, 23 anni, 17 di efficienza con 87% da due, 50% da tre e 100% ai liberi 87% ai liberi per un totale di 17 punti.

Di anni ne ha 23, ma è stato tra i protagonisti dell’importante successo del Bilbao sul parquet dell’Igokea. Mano ferma ai liberi e preciso da sotto, alla sua prima vera prova stagionale in Champions (in precedenza era stato impiegato appena 2 minuti nella gara con il Bahcesehir College). Altro interessante prospetto sfornato dal settore giovanile spagnolo.