Come una classica che si rispetti, anche Virtus Bologna – Olimpia Milano ha un suo ventaglio di recordmen di eccezione.

I migliori realizzatori su singolo scontro diretto sono stati Petar Naumoski per i biancorossi nella sfida dell’annata 2002/03 vinta 94-87 (48 punti, con 17 tiri realizzati e un 57 di valutazione, anche questi due primati nelle partite tra le squadre) e Predrag “Sasha” Danilovic per i bianconeri nel match vinto dalla sua Buckler nell’annata 1994/95 per 73-94 (il serbo realizzò 41 punti in quell’occasione e firmò anche il record di valutazione bianconero in queste sfide con 43).

Danilovic_125879.jpg

Per quanto riguarda il primato dei giocatori nella lotta sotto i tabelloni, Ricky Brown ha fatto registrare il record per la Tracer Milano nella stagione 1987/88, raccogliendo 18 rimbalzi nel successo della sua squadra per 118-100. Ancora meglio di lui ha fatto Flavio Carera, che mise a referto 19 carambole nella vittoria della Buckler Bologna sulla Recoaro Milano con il punteggio di 96-87 nell’annata 1993/94.

A livello di assist, Mike D’Antoni ha firmato il primato dell’Olimpia con 10 passaggi vincenti nel già citato 118-100 dell’annata 1987/88 mentre, in tempi più recenti, Stefan Markovic ha riscritto il record bianconero distribuendo 12 assist nel match di campionato della stagione 2019/20 vinto dalla Segafredo 83-70.

Flavio Portaluppi è il giocatore meneghino che ha affrontato più volte la Virtus Bologna (27) mentre Augusto Binelli è il bianconero che ha disputato più partite contro l’Olimpia Milano (31).

Il match Milano – Bologna a più alto punteggio risale all’annata 1984/85, quando la Simac si impose sulla Granarolo per 121-116 dopo un tempo supplementare.

Il massimo scarto nelle sfide tra le due squadre sono i 38 punti con cui la Kinder Bologna batté l’Adecco Milano nella stagione 2001/02 (105-67) e con cui la Simmenthal Milano si impose sulla Candy Bologna 100-62 nel lontano 1966/67.

 

Fonte: legabasket.it