Queste le parole , rilasciate a Geri De Rosa di Sky Sport, dal centro dell’Italia Nicolò Melli dopo il brutto ko nella terza gara di Eurobasket 2022 dell’Italia contro l’Ucraina al Forum di Milano:

“Stasera siamo mancati dappertutto, nell’intensità, pressione difensiva, in attacco nel muoverci la palla. Eravamo pari alla fine del terzo quarto, questo non può succedere, deve essere un campanello d’allarme per le prossime due partite del girone che sono fondamentali. Vogliamo che sia un cammino più lungo possibile e questo deve essere “una sveglia” per noi. Non c’è stanchezza mentale, siamo tutti sulla stessa barca, anche l’Ucraina ha giocato due partite, come da noi c’era la stanchezza mentale, c’era anche da loro. Semplicemente abbiamo sbagliato la partita, ce ne dobbiamo assumere la responsabilità, io per primo. Domani abbiamo un’altra partita che dobbiamo vincere, a prescindere da questo risultato sapevamo che dovevamo vincere anche domani, non cambia niente. Dobbiamo essere più attenti e concentrati. Questa è una competizione che può cambiare tutto in una sera, ieri eravamo esaltati per le prime due partite, anche se avevamo perso la seconda, comunque avevamo fatto una prestazione convincente. Adesso siamo tutti abbattuti, bisogna mantenere una linea il più costante possibile, la fortuna è che tra meno di 24 ore abbiamo la possibilità di rifarci, questa è l’unica soluzione. Analizzeremo le cose che abbiamo sbagliato oggi, che sono tante le cose e saremo pronti per domani sera”.