Nella tredicesima giornata di Eurocup la Virtus Bologna cede nel finale e viene sconfitta dal Valencia sul punteggio 83-77 in Spagna. Per le V nere si  tratta del secondo ko consecutivo nella competizione, dopo che settimana scorsa era caduta sul campo del Buducnost Podgorica ed ora si ritrova ad occupare la quinta posizione con un bilancio di 6 vittorie e 6 sconfitte. La squadra spagnola, che bissa così il successo di misura dell’andata alla Segafredo Arena, rimane ai vertici della graduatoria al secondo posto del girone B con un bilancio di 9 vittorie e 4 sconfitte. Le V nere che avevano rimesso in piedi la gara nel secondo e terzo quarto, dopo un avvio incerto, raggiungendo anche il +11 (6-53) a fine terzo quarto, si sono visti rimontare dai padroni di casa, che con un Prepelic ispiratissimo e con un parziale di 7-0 (viziato da un antisportivo di Sampson) sono riusciti a rimettere la testa avanti a metà terzo quarto e a controllare la sfida. Pochi i protagonisti nella Virtus Bologna, su tutti Alessandro Pajola, autore di un eccellente prova difensiva e di una prestazione da 7 punti e 9 assist. Buona anche la prova di Weems da 17 punti, mentre da rivedere la prestazione di Belinelli, oggi al rientro dal Covid-19, autore di 10 punti ma con un 4/10 dal campo. Il Valencia invece ha costruito il suo successo sulla difesa, non a caso la fuga Virtus era avvenuta quando questa era mancata nella terza frazione, dove avevano concesso 25 punti all’attacco virtussino. Molti in luce nelle fila degli spagnoli su tutti Klemen Prepelic, autore di 19 punti, bene anche Pradilla, nonostante un calo nella ripresa dopo un’ottima prima metà di gara. Bene anche il lungo Rivero, che sotto i tabelloni è stato un fattore nei minuti finali di gara, chiudendo a 7 punti ed 8 rimbalzi. A fare la differenza la superiorità a rimbalzo degli spagnoli, 41 quelli catturati dal Valencia contro i 32 delle V nere.

LA CRONACA

Nel primo quarto partono meglio gli attacchi, con le difese che faticano a contenere le offensive avversarie, così dopo tre minuti le squadre sono sul 6-6. Il Valencia con una altà intensità difensiva riesce ad allungare e così a tre minuti dal termine del periodo è in vantaggio 17-10. Il team spagnolo rimane in controllo della sfida e chiude la prima frazione avanti 24-17. Nel secondo quarto parte meglio la Virtus Bologna, che alza l’aggressività in difesa. ma rimane sul -6 (28-22) dopo tre minuti. Le V nere guidate da Jaiteh e Weems in attacco riducono ancora il gap e si portano sul -3 (36-33) a tre minuti dall’intervallo. La gara continua sui binari dell’equilibrio e il team di Scariolo arriva all’intervallo sul -2 (40-38). Nel terzo quarto parte meglio la Virtus Bologna, che piazza un parziale di 13-4 e scappa sul 44-51 dopo tre minuti. Le V nere continuano a controllare la sfida grazie ad un’ottima intensità difensiva ed a tre minuti dal termine del periodo sono avanti 52-57. La squadra di Scariolo continua a comandare la sfida e chiude il terzo quarto in vantaggio 52-63. Nel quarto periodo la Virtus Bologna riesce a rimanere avanti e dopo tre minuti è sul +8 (57-65). Valencia torna a contatto guidata in attacco da Prepelic ed a tre minuti dal termine è sul -1 (69-70). Il team spagnolo con una grande intensità difensiva riesce a sorpassare e vince 83-77.

QUI le statistiche del match

Questa la classifica di Eurocup

 

Nell’immagine Klemen Prepelic, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti