L’Italia sconfigge l’Islanda al PalaDozza grazie alla miglior percentuale da tre punti, 14/28 (50%) per la truppa di Meo Sacchetti contro l’11/32 (34%) degli ospiti. Di seguito le pagelle del match:

ITALIA:

Davide Alviti 6: Nei 7 minuti in cui è in campo disputa un’ottima gara, in cui produce 4 punti ed ha un buon impatto difensivo

Amedeo Della Valle 7: Uno dei migliori nelle fila degli azzurri, riscatta la pessima prova di pochi giorni fa in Islanda e trascina l’Italia al successo con una grande prova da 26 punti e 5 assist

Diego Flaccadori 6,5: Buona prova anche la sua, in cui crea parecchi grattacapi alla difesa islandese con la sua rapidità, chiude a 4 punti

Alessandro Pajola 7: Un fattore nella gara grazie alla sua solita grande energia ed aggressività difensiva, in attacco produce 6 punti

Amedeo Tessitori 6: Prova fatta di alti e bassi, ma nel complesso buona, produce 8 punti ed in difesa gioca una discreta gara

Nicola Akele 6,5: In attacco produce poco solo 3 punti, ma è fondamentale il suo impatto in fase difensiva dove riesce a contenere i lunghi islandesi

Paul Biligha 6,5: : In attacco fatica con un 3/8 dal campo e 6 punti, ma è fondamentale nella lotta a rimbalzo, con i suoi 5 catturati e nel contenere il pericoloso lungo islandese Hlinason

Michele Vitali 7,5: Uno dei migliori nelle fila degli azzurri, con le sue triple tira gli azzurri fuori dai guai nei momenti di difficoltà, chiude a 17 punti

Nicolò Mannion 6,5: Gioca un’ottima sfida, nonostante sia limitato dai falli, riesce comunque a produrre 16 punti in appena 18 minuti d’impiego

Raphael Gaspardo N.E.

Matteo Spagnolo S.V.

Stefano Tonut 6: Negli 8 minuti in cui è in campo gioca una buona gara, producendo 5 punti

coach Meo Sacchetti 6,5: Serviva una reazione dopo il brutto ko di pochi giorni fa ed è arrivata, con gli azzurri che sono apparsi più concentrati e focalizzati sulla sfida

 

ISLANDA:

Elvar Fridriksson 7: Prova a tenere in piedi l’Islanda in ogni modo, ma alla fine non gli riesce l’impresa, chiude con una straordinaria prova da 3o punti e 6 rimbalzo

Jon Axel Gudmundsson 6: Alterna ottime cose a cose ampiamente rivedibili, ma nel complesso gioca una buona gara, in attacco produce 16 punti

Tryggvi Hlinason 6,5: Non riesce a ripetere la straordinaria prova dell’andata, ma disputa comunque un’ottima sfida, dove sfiora la doppia-doppia con 14 punti ed 8 rimbalzi

Kari Jonsson 5,5: Buona la sua prova nella metà campo offensiva, dove produce 8 punti, meno convincente la sua prova in quella difensiva

Aegir Steinarsson 5,5: Gara fatta di alti e bassi, buona in attacco con 8 punti, ma più faticosa in fase difensiva dove non sempre riesce ad essere efficiente

Thorir Thorbjarnason S.V.

Sygtryggur Arnar Bjornsson 5: In 10 minuti in campo non ha impatto sulla sfida, non riuscendo a produrre punti e faticando anche in difesa

Pavel Ermolinskij 6: Quando chiamato in causa risponde sempre presente, chiude la sua gara a 6 punti

Martin Hermansson N.E.

Sigurdur Gunnar Thorsteinsson S.V.

Olafur Olafsson 5: In attacco non riesce ad avere un impatto nella gara, ma anche in difesa fatica dove si rende protagonista solo per i suoi 3 falli

Kristinn Palsson N.E.

coach Craig Pedersen 6: Manda in campo la sua squadra con la giusta concentrazione ed attenzione, non facendola mai mollare, ma nel finale  è costretta ad arrendersi

 

Nell’immagine Michele Vitali, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti