Milano sconfigge Tortona a Casale grazie alla superiorità a rimbalzo, 35 contro i 32 catturati dal team di Ramondino ed alla migliore percentuale da tre punti, 12/29 (41%) contro il 10/28 (36%) dei padroni di casa. Di seguito le pagelle del match:

BERTRAM TORTONA:

Chris Wright 5: Dopo un ottimo avvio nel primo quarto non riesce più ad avere un impatto sulla partita, chiudendo a 6 punti con un 3/8 dal campo

Luca Severini 5,5: Prova ad avere un impatto sulla partita con la sua intensità difensiva, ma è troppo poco per contenere la fisicità dell’Olimpia, chiude a 5 punti

Jamarr Sanders 6: Chiude a 15 punti, uno dei pochi a salvarsi in una Tortona apparsa molto opaca soprattutto nella seconda metà di gara

Tyler Cain 5: Anche lui ha uno scarso impatto sulla gara, non riuscendo mai a pareggiare la fisicità dei lunghi avversari e soffrendo anche in fase difensiva, chiude a 4 punti

JP Macura 6,5: L’ultimo ad arrendersi nelle fila della squadra di Ramondino, prova a tenere in piedi i suoi in ogni modo, ma alla fine è costretto a capitolare, produce 15 punti

Christopher Mortellaro N.E.

Jalen Cannon S.V.

Ariel Filloy 5,5: Non riesce ad avere un impatto in modo continuativo sulla sfida, non riuscendo ad essere sempre efficiente e chiudendo a 12 punti

Bruno Mascolo 5: A differenza di quanto accaduto poche settimane fa alle Final Eight, non riesce mai ad entrare nella sfida, non producendo punti e chiudendo con un deludente 0/5 dal campo

Mike Daum 4,5: Ancora una volta contro Milano fatica, non riuscendo mai ad entrare veramente nella sfida e soffrendo sia in fase difensiva che in quella offensiva, con soli 5 punti con un 1/8 dal campo

Gloris Tambwe N.E.

Riccardo Tavernelli N.E.

coach Marco Ramondino 6: Riesce a far giocare alla sua squadra un’ottima prima metà di gara, ma non riesce a farla resistere anche nella seconda metà di gara, facendogli comunque produrre una buona prestazione

 

OLIMPIA MILANO 

Jerian Grant:6,5: Gioca un’ottima prova, rispondendo sempre presente quando chiamato in causa e producendo 12 punti

Paul Biligha S.V.

Tommaso Baldasso 7: Il migliore dei suoi nelle fila dell’Olimpia, nel massimo momento di difficoltà si prende la squadra sulle spalle e gli permette di allungare, chiude a 16 punti

Davide Alviti 6,5: Ottima prestazione anche per lui, in cui si fa trovare pronto sia in fase offensiva che quella difensiva, registra 13 punti

Benjamin Bentil 5: Nei 16 minuti in campo non riesce ad avere un impatto nè in fase offensiva nè in quella difensiva, chiudendo a 3 punti

Nicolò Melli 6,5: Altra ottima prestazione del lungo milanese, sia per la sua presenza a rimbalzo (sono 7 quelli catturati), sia in fase realizzativa con in 11 punti, che per la difesa del pitturato

Sergio Rodriguez 6,5: Sempre decisivo con le sue accelerazioni e con le sue triple, riuscendo a sfruttare sempre la sua rapidità ed imprevidibilità offensiva, produce 8 punti

Andrea Leoni S.V.

Giampaolo Ricci 6: Nei 12 minuti in cui è in campo disputa un’ottima gara, producendo 6 punti e rispondendo sempre presente quando chiamato in causa

Devon Hall 5,5: Anche lui fatica nella sfida, non riuscendo a risultare sempre efficiente e producendo solo 5 punti in 24 minuti

Troy Daniels 5: In 11 minuti in campo non riesce ad avere un impatto sulla sfida, non producendo punti e faticando anche in fase difensiva

Kyle Hines 6,5: Un’altra prova di sostanza per il centro ex Cska, in cui è un fattore sia in fase difensiva, che in quella offensiva con 7 punti a cui aggiunge 3 rimbalzi

coach Ettore Messina 6: Doveva portare a casa la sfida e l’ha fatto, riuscendo anche a trovare la vittoria con un largo scarto nella seconda metà della sfida

 

Nell’immagine Davide Alviti, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti