L’Italia torna in campo in una partita di una competizione ufficiale valida per le Qualificazioni alla World Cup 2023, dove nella prima partita della seconda fase incontrerà l’Ucraina. Per le note questioni geo-politiche la gara si giocherà in campo neutro a Riga, dove molto probabilmente la squadra ucraina giocherà tutte le sue gare casalinghe Gli azzurri arrivano alla gara dopo il terzo posto conquistato nel torneo di Amburgo battendo nella finale del terzo e quarto la Repubblica Ceca, dopo aver perso di misura la semifinale contro la Serbia. Il cammino degli azzurri è apparso in crescita, infatti ad eccezione del brutto ko di Montpellier con la Francia (che aveva seguito di pochi giorni la sconfitta di misura a Bologna contro gli stessi transalpini) ha mostrato miglioramenti partita dopo partita, crescendo sia in fase offensiva che quella difensiva. Ora andiamo alla scoperta degli avversari dell’Italia, capaci già di ottenere un risultato storico come questa qualificazione alla seconda fase. L’Ucraina prevede un roster con pochi talenti puri, addirittura solo due Svitoslav Mikhayluk, da diversi anni in NBA e Artem Pustovy, passato dal Barcellona ed attualmente a Gran Canaria. Il resto del roster è formato da giocatori che stanno performando ben al di sopra delle loro capacità, ma non dalla carriera straordinaria. Già nella prima fase hanno sorpreso un po’ tutti, trovando una sorprendente vittoria casalinga contro la Georgia e giocandosela anche alla pari con la Spagna, perdendo solo nel finale di un punto sul punteggio di 76-77. La squadra guidata da Ainārs Bagatskis difficilmente però riuscirà a stupire ancora raggiungendo il Mondiale, visto la presenza di tre grandi squadre europee come Spagna, Grecia ed Italia, ma non per questo questa partita andrà presa sotto gamba, sia perché comunque l’Ucraina inizia questa seconda fase delle Qualificazioni Mondiali con tre vittorie all’attivo (due di queste non saranno conteggiate nella classifica del girone perchè ottenute con la Macedonia del Nord, arrivata ultima nel primo girone), sia perché ha già saputo dimostrare di essere una squadra ostica e che difficilmente alzerà bandiera bianca o si mostrerà arrendevole durante la gara. Dunque ci sono tutti i presupposti per non perdersi una sfida che saprà emozionare e che andrà in scena alle 17:30 e sarà visibile su Sky Sport ed Eleven Sport.

 

IL CAMMINO DELL’UCRAINA NELLA PRIMA FASE DELLE WORLD CUP 2023 QUALIFIERS

Georgia-Ucraina 88-83

Ucraina-Macedonia Del Nord 78-61

Spagna-Ucraina 88-74

Ucraina-Georgia 79-66

Macedonia Del Nord-Ucraina 68-73

Ucraina-Spagna 76-77

 

Valerio Laurenti