Intervistato da Stefano Summa su “La Stampa – Alessandria”, Luca Severini ha parlato della convocazione in Nazionale per l’imminente finestra di novembre: “Sono molto contento, vestire la maglia della Nazionale è sempre un motivo d’orgoglio e quest’estate ho potuto vivere delle settimane bellissime. Da un lato è una sorta di gratifica per quello che hai fatto, dall’altro un elemento che ti stimola a dare sempre di più da giocatore del proprio club nel corso della stagione”.

Il lungo italiano è stato uno dei protagonisti dell’ascesa negli ultimi anni della Bertram Yachts: “L’avere una base societaria solida aiuta, ogni anno si cerca di alzare l’asticella per cercare di migliorare la squadra e il club sotto tutti i punti di vista. Nell’arco di questo triennio è stato conservato un nucleo di giocatori, cosa non proprio comune, che ha aiutato i nuovi arrivati a integrarsi e a creare molto più velocemente il gruppo. Lo si sta vedendo soprattutto in questa stagione, in cui molti elementi del roster sono cambiati, è uno dei motivi per la nostra buona partenza in campionato”.

Pensando alla sfida sul parquet dell’Happy Casa Brindisi di domenica alle 19.00, Severini e tutto il Derthona riabbraccerà il grande ex Bruno Mascolo: “C’è un rapporto speciale con lui, avendo passato praticamente gli ultimi tre anni insieme giorno dopo giorno. Farà uno strano effetto giocarci contro, però allo stesso tempo sarà bello confrontarci da avversari dopo tanto tempo. Oltre che difficile perché la sua è una buona squadra, tanto più in casa”.

Fonte: legabasket.it