L’Olimpia fatica tantissimo in casa dello Zalgiris ultimo in classifica, ma alla fine porta a casa il risultato 70-74. Partita che si mostra complicata fin da subito per gli uomini di Messina che non riescono mai realmente a mettere in ghiaccio i giochi. Ancora una vittoria a basso punteggio, quindi; a confermare la grande tendenza difensiva della formazione meneghina. 

Non proprio la miglior prestazione stagionale per i milanesi, che per larghi momenti della partita non segnano veramente mai. Ma alla fine ciò che conta realmente è vincere e Milano vince. Due punti che valgono come oro per la corsa al terzo posto. 

Sugli scudi, ancora una volta, i senatori dell’Olimpia. Hines è strepitoso con una doppia doppia da 11+10, Melli è insuperabile nella metà campo difensiva. Grande prestazione offensiva per Delaney, diventato ufficialmente il go-to-guy di questa squadra in questo particolare momento della stagione. La prossima partita vedrà Milano impegnata in casa contro il Baskonia, un’altra occasione ghiottissima per consolidare una classifica che inizia a sorridere seriamente. 

La cronaca dell’incontro:

Partita che, come spesso accade quando Milano scende in campo, comincia nel segno della difesa. Olimpia bruttissima in questo inizio: sul ferro di Kaunas c’è un tappo, dopo 5’ il punteggio è 5-2. I meneghini non sono neanche lontanamente in partita, i lituani scappano sul 9-2. Entra Daniels e Milano cambia: due triple consecutive della guardia americana portano i suoi per la prima volta in vantaggio. I problemi però non sono finiti: al 10’ i lituani sono in vantaggio 18-17.

Ancora una bomba di Daniels ad inaugurare la seconda frazione. Adesso Milano è un’altra squadra. Un altro appoggio del Chacho firma il +8, massimo vantaggio. Lo Zalgiris però è ancora in partita e con due triple di riporta sotto di un punto. Parziale di 8-0, i lituani tornano avanti. Perfetta parità all’intervallo: il punteggio è 35-35.

Una tripla di Delaney è il modo migliore per Milano di cominciare la seconda metà di gara. Ma l’Olimpia non riesce a prendere ancora il controllo totale della gara, lo Zalgiris torna in vantaggio con la bomba di Lukosiunas. Ora la partita è punto a punto, con le due formazioni a scambiarsi repentinamente la guida nello score. Il terzo quarto finisce sul 51-53 in favore della formazione di Ettore Messina.

L’ultimo periodo non comincia nel migliore dei modi per Milano: i padroni di casa piazzano un 4-0 e tornano avanti. Ma l’Olimpia ha un Delaney in più: altra tripla, sono già 17 per lui. Gioco da tre punti di Melli, adesso Milano cerca di scappare. Niente da fare però: Lekavicius realizza un 2+1 che vale la nuova parità. Alla Zalgirio Arena sembra tutto apparecchiato per un finale punto a punto. Due liberi di Rodriguez portano Milano sul +4 a meno di un minuto dalla fine. Super difesa di Hall, poi in attacco Hines lucra altri due liberi mandando i suoi sul +5. Difesa decisiva: Delaney recupera e manda ancora Hines a schiacciare. Game, set and match.

LUIGI AMORI