Sesta vittoria consecutiva per gli Utah Jazz: la formazione di coach Quin Snyder (partita 4-4), infatti, vince anche contro i Pelicans grazie a un terzo quarto dominato (36-20) e ad un’ottima serata dall’arco, dove Donovan Mitchell e compagni mandano a referto 21 triple su 47 tentate, sfiorando il 45% di squadra.

Dopo il successo a Sacramento torna invece a perdere New Orleans, giunta al sesto ko nelle ultime sette. È proprio Mitchell il protagonista della vittoria di Utah in una serata che lo vede totalizzare 28 punti con 4/7 dalla lunga distanza, aiutato dalla fisicità di Rudy Gobert, che aggiunge 13 punti e cattura 18 rimbalzi. Bene in uscita dalla panchina, Jordan Clarkson ne scrive 18. Buono anche il ritorno in campo dell’australiano Joe Ingles dopo 3 gare fuori, che firma 15 punti alla sirena finale.

New Orleans, sotto di 6 all’intervallo, crolla nel terzo quarto e non riesce mai a mettere la testa avanti, nonostante il secondo “trentello” consecutivo di Zion Williamson. L’ex Duke tira un ottimo 14/19 dal campo e chiude con 32 punti, ma è troppo solo nell’attacco di coach Van Gundy. Assieme a Zion solo Brandon Ingram (17 con 8/18 al tiro) in doppia cifra. Una delle poche buone notizie è il ritorno in campo di Lonzo Ball: 7 punti, 4 assist e 3 recuperi in 23 minuti per il giovane play.

Ancora una volta non entrato in campo per scelta tecnica il nostro Nicolò Melli, a cui coach Van Gundy sembra dare davvero pochissimo spazio. Per Melli si tratta della terza volta in cui rimane seduto tutta la gara, ma non va oltre i 13 minuti a sera il suo impiego stagionale.

Sesta vittoria consecutiva Utah Jazz

HIGHLIGHTS

LA PROGRAMMAZIONE NBA

Giuseppe Malaguti