Intervistato da Silvano Focarelli su “la Tribuna di Treviso”, il capitano della Nutribullet Treviso, Alessadro Zanelli, ha parlato del suo debutto non fortunato dello scorso sabato: “In effetti nella mia mente mi immaginavo qualcosa di completamente diverso, purtroppo abbiamo visto che non è andata così. Ora comunque bisogna andare avanti consapevoli dei nostri errori e lavorare con maggiore energia di prima; aggiungo comunque che è stata la prima partita, quindi evitiamo i catastrofismi ma cerchiamo solo di fare meglio la prossima volta”.

Il presidente Vazzoler ha detto che la squadra è stata schiacciata dalla pressione del pubblico ma secondo Zanelli non è così: “Di solito avere così tanti tifosi a sostenerci fino alla fine è un vantaggio: è un nostro grande rammarico non avergli regalato una soddisfazione. Confesso che siamo rimasti anche un po’ sorpresi da quell’atmosfera, un pubblico così va solo ringraziato. Ma alla prima giornata di campionato è sempre una partita un po’ particolare e la tensione talvolta può giocare brutti scherzi. Tuttavia non mi sembra assolutamente il caso di andare a cercare degli alibi. Anzi spero di vederne anche di più alla prossima al Palaverde”.

Il clima in spogliatoio è comunque positivo: “Penso che tutti noi abbiamo capito quali sbagli abbiamo commesso e che non dovremo ripetere. Anzi, non ho proprio alcun dubbio: starà a noi dimostrarlo domenica prossima”.

Fonte: legabasket.it