Reggio Emilia torna a vincere (veniva da solo un successo nelle ultime sette gare tra campionato e coppa) e lo fa sconfiggendo in BCL il Pinar Karsiyaka sul punteggio di 74-70. La squadra di Menetti raggiunge così proprio la squadra turca in testa alla classifica del girone con un bilancio di due vittorie e due ko, ma non riesce a scavalcarla non essendo riuscita a ribaltare il -7 (86-73) dell’andata in Turchia. Nel successo reggiano è arrivato il passo avanti dal punto di vista emotivo e mentale, tanto richiesto dal coach di Reggio dopo il ko in campionato contro Verona. Reggio Emilia infatti ha saputo resistere ai vari tentativi di rimonta del Pinar ed anche quando la squadra turca è riuscita ad andare avanti nella fine del secondo quarto (27-29 a tre minuti dal termine del periodo), non si è scomposta ed ha reagito subito chiudendo all’intervallo in vantaggio 35-33. Una sfida che ha avuto un assoluto protagonista in Nathan Reuvers, che si è preso sulle spalle la squadra nei momenti di massima difficoltà ed è stato autore della tripla che ha definitivamente chiuso i giochi a 17 secondi dal termine. La difesa è stata la chiave determinante per poter portare a casa questo prezioso successo che la rilancia in BCL, capace di tenere la compagine turca ad appena 33 punti all’intervallo e non permettendogli mai di mostrare quell’efficacia offensiva che era risultata fatale nella sfida d’andata. Dunque un importante passo avanti, sotto tutti i punti di vista, quello mentale ed emotivo e quello difensivo, tutti fattori che erano mancati nelle ultime sfide e che avevano fatto crollare tutte le certezze della squadra reggiana. Nelle fila del team di Menetti arrivano 18 punti di Osvaldas Olisevicius e 16 di Nathan Reuvers. Dall’altra parte il Pinar continua a mostrare un’incostanza che la sta caratterizzando in questo girone di BCL, dove ancora non è riuscita una vittoria in trasferta, non riuscendo ad esprimere sempre il suo miglior gioco e con un attacco che riesce a giocare fluidamente solo a tratti e questo finisce per segnare definitivamente le sfide. Nulla è compromesso comunque date ancore le due sfide da giocare ed una situazione di classifica in cui regna tanto equilibrio. Per i turchi arrivano 19 punti di Errick Mccollum e 18 punti di Vitto Brown.

LA CRONACA

Nel primo quarto a partire meglio sono gli attacchi, con le difese che faticano a contenere le offensive avversarie e così dopo tre minuti Reggio Emilia è avanti 10-7. La squadra di Menetti continua a controllare la sfida ed a tre minuti dal termine del periodo è in vantaggio 17-10. Il Pinar Karsiyaka guidata da Brown riesce a ridurre lo scarto e chiude la prima frazione sul -6 (19-13). Nel secondo quarto la squadra turca guidata da Mccollum riduce ancora lo svantaggio e dopo tre minuti è sul -4 (24-20). Il Pinar continua a tenere un’alta intensità difensiva e guidata da Brown riesce a superare portandosi avanti 27-29 a tre minuti dall’intervallo. Reggio Emilia guidata dal duo Reuvers-Olisevicius riesce a tornare in vantaggio ed all’intervallo è sul 35-33. Nel terzo quarto parte nuovamente forte il team di Menetti, che guidata da un’alta intensità difensiva riesce ad allungare e dopo tre minuti è avanti 44-37. Il Pinar guidato dal duo Vitto Brown-Mccollum prova a rientrare, ma i padroni di casa resistono ed a tre minuti dal termine del periodo sono avanti 51-45. La compagine turca riesce a ridurre il gap e chiude la terza frazione sul -4 (57-53). Nella quarta frazione non cambia l’andamento della sfida con Reggio Emilia che continua a comandare ed a sette minuti dal termine è in vantaggio 61-55. La sfida continua a proseguire sui binari dell’equilibrio, così a tre minuti dalla fine la squadra di Menetti è avanti 65-62. Braian Angola con una tripla firma la parità sul 69-69 a 40 secondi dal termine, ma replica subito Reuvers con un tiro da tre e porta di nuova avanti Reggio Emilia a 17 secondi dalla fine. Reggio Emilia vince 74-70.

QUI le statistiche del match

 

Nell’immagine Nathan Reuvers, foto FIBA

Valerio Laurenti