Brescia sconfigge Ulm dopo un overtime, trovando il suo secondo successo in Eurocup grazie ad una migliore percentuale da due punti, 28/48 (53%) contro il 17/36 (47%) della squadra tedesca e mostrando una netta superiorità a rimbalzo, 53 le carambole catturate contro le 35 dei padroni di casa. Ai tedeschi non basta avere la migliore percentuale da due punti, 14/35 (40%) contro l’8/31 (25%) della squadra di Magro. Di seguito le pagelle del match:

RATIOPHARM ULM:

Devin Robinson 6,5: Uno dei migliori dei padroni di casa, un fattore con la sua fisicità nel pitturato, sfiora la doppia-doppia con 12 punti e 9 rimbalzi ed anche in difesa sfiora la doppia-doppia

Matthew Mobley 6,5: Nel finale di quarto periodo segna la tripla che poteva regalare il successo ai tedeschi, ma non basta la sua ottima prova ad evitare il ko, chiude a 23 punti

Yago Dos Santos 6,5: Anche lui uno dei trascinatori della squadra tedesca, meglio nella prima metà di gara rispetto alla seconda, chiude a 16 punti

Sagaba Konate 5: In 11 minuti in campo l’ex Trieste non riesce ad avere nessun impatto, con soli 2 punti segnati, anche in difesa la situazione non migliora

Robin Christen 6: Buona prestazione la sua, risponde sempre presente quando viene chiamato in causa, produce 13 punti a cui aggiunge 6 rimbalzi

Nicolas Bretzel N.E.

Juan Nunez 5: Anche per lui una prova tutt’altro che positiva, in attacco arrivano solamente 2 punti, ma quella che è da rivedere e la sua prestazione nella metà campo difensiva

Thomas Klepeisz 5,5: Solo a tratti riesce ad imporsi nella sfida, faticando a trovare continuità sia nella metà campo difensiva quanto in quella offensiva, chiude a 4 punti

Joshua Hawley 5: Anche lui fatica ad incidere all’interno della gara, producendo solamente 2 punti in attacco e soffrendo in difesa

Karim Jallow 6: Buona sfida nel complesso la sua, attenta e concentrata in fase difensiva e produce 9 punti in quella offensiva

Fedor Zugic 5,5: Anche lui solo a tratti riesce a rendersi protagonista, positivo in attacco con 7 punti, mentre soffre maggiormente in fase difensiva

David Fuchs N.E.

coach Anton Gavel 5,5: La sua squadra gioca una buona sfida, controllandola per larghi tratti, ma arrivati sul più bello non riesce a chiuderla e finisce per andare ko inevitabilmente al supplementare

 

GERMANI BRESCIA:

Kenny Gabriel 6,5: Disputa un’ottima partita, dove risponde presente quando chiamato in causa in attacco, dove produce una doppia-doppia da 11 punti e 12 rimbalzi ed anche in difesa gioca una buona sfida

Cj Massimburg 7: Uno dei protagonisti del successo bresciano, nel massimo momento di difficoltà si prende la squadra sulle spalle e la riporta a contatto, chiude a 16 punti e 6 rimbalzi

Amedeo Della Valle 6,5: Partita fatta di alti e bassi, ma quando conta al supplementare non fa mai mancare il suo apporto, segnando canestri decisivi per chiudere la sfida, produce produce 17 punti

Troy Caupain 7: È lui l’autore principale del successo della compagine italiana, al supplementare è un vero e proprio fattore, ma anche nel quarto periodo per tenerla a contatto e portare la sfida al supplementare

John Petrucelli 6: Partita meno incisiva rispetto alle ultime uscite in fase offensiva, dove produce solamente 6 punti, ma si distingue per la sua solità intensità in quella offensiva

Mike Cobbins 6,5: Si distingue nel quarto periodo per alcuni canestri importanti segnati e per la sua fisicità nel pitturato che si rivela fondamentale, chiude a 10 punti e 5 rimbalzi

Tai Odiase 6: In 14 minuti disputa una discreta partita dove produce 6 punti e 2 rimbalzi

Christian Burns 6: In 9 minuti in campo fa il suo, attento e concentrato in fase difensiva ed in attacco produce 6 punti e 6 rimbalzi

David Cournooh 6: Discreto impatto in uscita dalla panchina, arrivano 4 punti in 9 minuti

David Moss S.V.

Nicola Akele 6: In attacco produce solamente 2 punti, ma si distingue in fase difensiva con la sua solita aggressività e intensità

coach Alessandro Magro 6,5: Ancora una volta la sua squadra disputa una prova di una grande solidità mentale, restando sempre attaccata alla sfida, portandola all’overtime, dove poi mostrerà un netto predominio, che gli garantisce il secondo successo nella competizione

 

Nell’immagine Troy Caupain, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti