La Virtus Bologna esce sconfitta dalla Aleksandar Nikolic Hall di Belgrado per 83-74 contro la Stella Rossa.
La Segafredo ha tirato con il 56% da due, il 36% da tre e l’87% ai liberi. Sono stati 25 i rimbalzi catturati e ben 16 le palle perse. Proprio quest’ultimo dato è stato decisivo per il risultato finale.
La Stella Rossa invece fattura il 68% da due, il 44% da tre e 33% a cronometro fermo (solo solo 3 i tiri liberi tentati dai serbi). I rimbalzi di squadra sono 28 e le palle perse 14.
La squadra di Dusko Ivanovic ha saputo vincere una partita grazie ad un grande secondo tempo, rendendo quindi vana l’enorme differenza di tiri liberi tirati. I felsinei infatti ne hanno tentati ben 20 in più. 

Le pagelle 

VIRTUS BOLOGNA 

CORDINIER 5.5 In assenza di Ojeleye serviva una partita più solida, invece ne ha giocata una di scarsa lucidità: 7 punti e 3 palle perse
MANNION 6.5 Usato poco prima dell’intervallo e poi a partita ampiamente compromessa. Tiene il campo e probabilmente avrebbe meritato anche più spazio: 11 punti in 8’ 
BELINELLI 5.5 Scongelato anche per l’Eurolega. Inizia bene poi la difesa serba trova le contromisure e lui va in difficoltà sia fisicamente che in difesa: 4 punti in 20’
PAJOLA 6 Gioca la sua solita partita tutta di intensità. In difesa si sbatta come sempre, segna anche 7 punti con un discreto 3/5 dal campo. Peccato per le 4 palle perse
BAKO 4 Il peggiore in campo. Gioca molle, mai cattivo e spesso sovrastato dai rivali: 1 punti 2 rimbalzi
JAITEH 7 Sicuramente il migliore della Virtus. Il lungo bianconero gioca una partita da 15 punti (5/6 dal campo) e 9 rimbalzi in 27’
LUNDBERG 5 Per la prima volta vediamo un Lundberg negativo e spaesato: solo 2 i punti messi a referto, troppo pochi per uno scorer come lui 
HACKETT 6 Partita tutto sommato sufficiente la sua. Segna 6 punti con 2 assist in 17’ di impiego
MICKEY 6.5 Nonostante l’evidente problema all’arcata sopracciliare, il lungo della Segafredo gioca una partita più che sufficiente. Certo, meglio l’avvio di gara che la ripresa: 11 punti e 4 rimbalzi
CAMARA ne
WEEMS 6 Più di così non poteva fare. Oggi Scariolo gli chiede gli straordinari giocando da 4. Lui risponde con 10 punti in 23’
ALL. SCARIOLO 6 È la terza sconfitta di fila in Eurolega, ma le assenze oggi non possono essere tralasciate. Sono una scusante più che valida. La Virtus ha giocato un buonissimo primo quarto e tutto sommato un discreto primo tempo. Poi quando la benzina è finita tutte le difficoltà sono emerse. 

STELLA ROSSA

HOLLAND 6 Gioca con la sua consueta energia. In meno di 10’ di impiego segna 5 punti
VILDOZA 7.5 Protagonista assoluto nel primo tempo, più silente e “normale” nella ripresa. Sicuramente uno dei migliori in campo con 16 punti e 5 assist in 29’
MITROVIC 6.5 Partita solida e concreta del lungo della Stella Rossa: 12 punti e 5 rimbalzi in 22’
LAZIC 6 Gioca d’esperienza e questa gli basta: 3 punti in 20’
MARTIN 6 Buono l’impatto nella fase finale di gara, quando la sua squadra ha chiuso definitivamente i conti: 4 punti e 3 rimbalzi
DOBRIC 8 MVP assoluto della partita. È stato un rebus per tutta la partita: 20 punti con 7/10 da due e 2/4 da tre
NEDOVIC 5.5 Da lui ci si aspettano sempre grandi cose. Queste oggi non sono arrivate e infatti Ivanovic non l’ha fatto giocare più di 12’: 5 punti
MARKOVIC 6.5 L’ex di turno fa male. A modo suo, con tante piccole/grandi cose in campo: a referto va con 2 punti, 8 rimbalzi e 5 assist senza palle perse in 20’
KUZMIC sv In campo solamente per i primi 3’
PETRUSEV 5.5 Avrebbe grandi potenzialità, ma ancora non riescono ad emergere: 4 punti in 10’
TOPIC sv Gioca appena 51 secondi
BENTIL 7 Partita molto buona la sua. Segna canestri importanti e mette in difficoltà la Virtus con la sua fisicità. 12 punti e 4 rimbalzi per l’ex Milano.
ALL. IVANOVIC 7 Che dire di uno che ha cambiato totalmente questa squadra? Sei vittorie su sei partita tra Eurolega e ABA Liga da quando è arrivato. Ora la Stella Rossa può diventare una vera mina vagante. 

Eugenio Petrillo 

Nell’immagine Mam Jaiteh, foto Virtus Segafredo Bologna