La Virtus Bologna torna al successo in Eurolega, dopo il ko nello scorso turno contro l’Asvel, sconfiggendo Milano al Forum grazie ad una leggera supremazia a rimabalzo, 37 le carambole catturate dalle V nere contro le 35  della squadra di Ettore Messina e con una percentuale migliore anche da tre punti, 9/24 (37%) contro il 5/20 (25%) dei padroni di casa. All’Olimpia non basta una migliore percentuale da due punti, 15/29 (51%) contro 15/35 (42%) degli ospiti. Di seguito le pagelle del match:

OLIMPIA MILANO:

Brandon Davies 6: Partita discreta la sua, dove in attacco è uno dei più positivi con 11 punti ed in difesa fa quel che può

Deshaun Thomas 5: Mai protagonista nella sfida, non riuscendoci mai ad entrare definitivamente, nè con l’impatto difensivo nè con quello offensivo dove trova solamente 2 punti

Naz Mitrou-Long 6: L’ultimo a mollare nelle fila della sua squadra, positivo nel primo tempo, cala nella ripresa ma la sua prestazione è comunque positiva, produce 13 punti

Kevin Pangos 5: In attacco fatica, non riuscendo a rendersi protagonista con continuità e non ferendo mai e soffre anche nella metà campo difensiva

Stefano Tonut 5,5: In fase difensiva produce solamente 1 punto, rimedia solo parzialmente con il suo discreto impatto nella metà campo difensiva

Nicolò Melli 6,5: Il più positivo nelle fila dell’Olimpia, disputa una gara solida difensivamente ed in attacco sfiora la doppia-doppia con 9 punti ed 11 rimbalzi

Giampaolo Ricci 5: Anche per lui un impatto insufficiente, sia in attacco dove riesce a produrre solamente 2 punti che in quella difensiva dove soffre con i lunghi delle V nere

Devon Hall 5,5: Solo a tratti riesce ad essere efficace in attacco, dove registra 8 punti, mentre in difesa fatica a contenere gli esterni della Virtus

Tommaso Baldasso 5,5: In 10 minuti in campo non riesce ad avere un impatto, in difesa soffre ed in attacco produce solamente 1 punto

Davide Alviti N.E.

Kyle Hines 6: Disputa una buona prova, solido in fase difensiva a protezione del pitturato ed in quella offensiva produce 5 punti e 5 rimbalzi

Johannes Voigtmann 5,5: Anche lui in 9 minuti in campo non riesce ad incidere solamente 1 punto per lui

coach Ettore Messina 5: Continua il periodo negativo della squadra nella competizione, con questo arriva il terzo ko consecutivo ed ora la situazione inizia a farsi complicata e cercherà trovare una soluzione il più presto possibile

 

VIRTUS BOLOGNA:

Isaia Cordinier 7: Ottima partita la sua, a tutto tondo, solido e concentrato in difesa ed efficace quando chiamato in causa in attacco con 7 punti

Marco Belinelli N.E.

Alessandro Pajola 7,5: Solamente 2 punti, ma la sua gara va oltre le statistiche, è fondamentale la sua aggressività ed intensità nella metà campo difensiva per il successo finale

Ismael Bako 6: In attacco non produce punti, ma disputa comunque un’ottima sfida nella metà campo difensiva

Mam Jaiteh 6,5: Mette a referto 2 punti, ma fa un ottimo lavoro sotto i tabelloni, catturando sette rimabalzi e nella difesa del pitturato contro i lunghi dell’Olimpia

Iffe Lundberg 7: Il suo ottimo avvio permette alle V nere di restare a contatto e portarsi avanti all’intervallo nella prima metà di gara, anche nella ripresa continua sulla scia del primo tempo, produce 7 punti e 5 rimbalzi

Tornike Shengelia 7,5: Uno dei migliori nelle fila delle V nere, un rebus indecifrabile per la difesa meneghina che non riesce a trovare misure per contenerlo, registra 12 punti

Daniel Hackett 6: Anche lui non incide in attacco con solamente 1 punto, ma è importante la sua ottima partita in difesa

Jordan Mickey 7,5: Un altro dei grandi protagonisti nella Virtus Bologna, importantissima la sua fisicità a rimbalzo ed in attacco sbaglia pochissimo, anche in difesa ha un ottimo impatto, produce 14 punti e 5 rimbalzi

Kyle Weems N.E.

Semi Ojeleye 6: Un altro giocatore che incide poco in attacco, solamente 4 punti, rendendosi protagonista più nella metà campo difensiva

Milos Teodosic 8: L’autore del successo della Virtus Bologna, con le sue triple ed i suoi assist manda ko Milano, che non riesce mai a contenerlo e così finisce per decidere la gara, chiudendo una straordinaria partita a 15 punti in 18 minuti

coach Sergio Scariolo 7: Prepara la partita alla perfezione, resistendo al forte ritorno di Milano nella seconda frazione di gara ed ingabbiando il suo attacco nella terza frazione, trovando così la fuga decisiva che ha permesso il ritorno al successo in Eurolega

 

Nell’immagine Milos Teodosic, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti