La Germani Basket Brescia batte 82-81 la Givova Scafati dopo un tempo supplementare. E’ questo il verdetto del Palaleonessa dopo un incontro giocato per 45 minuti punto a punto. Scafati non riesce a vincere il suo primo incontro ma ci è andata davvero vicina questa volta. Il lavoro di coach Rossi e dello staff tecnico è senza dubbio di livello assoluto e si vede. Sostanzialmente vanno limitate le amnesie offensive che ogni tanto colpiscono gli uomini sul parquet con palloni persi in maniera elementare. Per quanto riguarda la Germani il lavoro da fare è ancora tanto, ma se la squadra riesce nell’intento di ottenere successi in queste partite complicatissime si è a buon punto. Queste partite si vincono nei dettagli e quello di stasera è  il 12/13 di Amedeo Della Valle a cronometro fermo. Ora, per gli uomini di coach Magro, testa al primo impegno casalingo di Eurocup mercoledì sera contro il Prometey.

Cronaca:

La prima metà del tempo vive di qualche fiammata isolata con le due formazioni che pasticciano parecchio. L’unica vera notizia da segnalare è l’esclusione di Amedeo Della Valle dal quintetto iniziale Germani. Il suo ingresso, sul punteggio di 8-4 per Scafati dopo poco più di 5’, permette subito alla Leonessa di riacciuffare il pari grazie al 4/4 dalla lunetta. La bomba di Monaldi è la pronta risposta al jumper di Gabriel che aveva permesso alla Germani di issarsi al comando (10-11). Ci pensa ancora Della Valle con un altro 4/4 dalla lunetta, e un’assistenza per Odiase, a mandare Brescia in testa. Tutto però è reso vano dalla seconda tripla di Monaldi e dal canestro all’ultimo secondo di Lamb che chiudono il quarto sul punteggio di 16 pari.

Il primo minuto del secondo quarto vede subito i biancoblù siglare 4 punti in fila con Laquintana e Odiase costringendo coach Rossi a fermare subito la contesa. Al rientro sul parquet il punteggio sul tabellone aumenta per entrambe le squadre grazie alle triple di Landi e Akele (prima di squadra per la Germani dopo 5 tentativi) che portano la partita sul 23-19. Le due compagini offrono un basket migliore rispetto a quello visto nel primo quarto e riescono a segnare con costanza, poi blackout Brescia. Scafati con parziale di 11-0, grazie anche alle bombe di Pinkins e Lamb, passa a condurre (29-32). I canestri di Gabriel e Cobbins rimettono la Leonessa al comando delle ostilità che riesce a chiudere il primo tempo avanti 37-36.

Il secondo tempo comincia nel segno di Scafati che grazie anche al solito Henry e ad un parziale di 5-0 si porta sul 37-41. Ci pensa una bomba di Petrucelli a ridare vitalità alla Germani e ad interrompere l’emorragia. Nel mezzo un piccolo inconveniente con uno degli adesivi-sponsor messi sul parquet. Dopo la scucitura di uno dei lembi i giocatori decidono di staccarlo completamente onde evitare ulteriori situazioni spiacevoli come nella passata stagione (diversi infortuni per scivolamento). La bomba di Della Valle riporta Brescia avanti, ma tre liberi di Lamb mettono di nuovo sul tabellone la parità a quota 48. Gli ultimi minuti vedono Scafati andare sopra con Ikangi da oltre l’arco, Brescia rispondere con un gioco da tre di Massinburg, infine due liberi di Landi per il 55 pari.

La tripla di Landi da 8 metri apre l’ultimo quarto. La risposta di Akele con la stessa moneta non si fa attendere, e la parità continua. L’equilibrio non si sblocca nemmeno nei minuti successivi con le due formazioni che, nonostante qualche errore di troppo in fase di impostazione offensiva, riescono a siglare qualche canestro (60-60). A cavallo di metà quarto una tripla di Della Valle ed un canestro del compagno Petrucelli portano la Leonessa avanti 65-60. Gli uomini di Rossi prontamente ritornano sotto di una lunghezza prima che la giocata di Thompson (canestro più fallo e libero segnato) dia il nuovo vantaggio ai campani 66-67.

Della Valle con un 3/3 ai liberi manda avanti i suoi, ma Pinkins dall’arco punisce la difesa bresciana. Odiase segna, subisce fallo e dalla lunetta non sbaglia. Brescia sopra 72-70 a 21 secondi e 9 decimi dal termine. Diego Monaldi manda a bersaglio la bomba del sorpasso a 5 secondi e 2 decimi. Gabriel mette il libero della parità dopo il fallo subito sulla rimessa e alla sirena è 73 pari. Overtime al Palaleonessa.

Il tempo supplementare premia la Germani che grazie ai liberi di Della Valle e alle segnature di Petrucelli e Gabriel ha la meglio sulle risposte di Lamb e compagni. Il punteggio finale è 82-81

 

Qui le statistiche dell’incontro

in foto Amedeo Della Valle (Ciamillo-Castoria)

Riccardo Chiorzi