Siamo finalmente giunti al fatidico giorno del giudizio. Non disperate, non stiamo parlando della fine del mondo, ma dell’ ultimo turno del girone d’andata del campionato di Serie A1. La Germani Basket Brescia, dopo aver sprecato il primo match point in casa contro Trento, ci riprova contro Verona. In palio ovviamente il posto fisso per le Finali di Coppa Italia che si terranno a Torino il mese prossimo.

La sconfitta di domenica nello scontro diretto contro la Dolomiti Energia poteva intaccare sensibilmente il morale della squadra. La vittoria in Eurocup contro la capolista del girone Joventud Badalona, al contrario, ha ridato entusiasmo a tutto il gruppo che ora è pronto per giocarsi l’ultimo posto per la Final Eight di Coppa. Traguardo già raggiunto da Venezia, Pesaro e Varese, appaiate ai biancoblù prima di domenica, e tutte vincenti così come Trento, corsara appunto in quel del Palaleonessa.

La vittoria di martedì in Europa oltre all’entusiasmo, ha ridato vigore e soprattutto un Della Valle formato Mvp. Il giocatore piemontese è ritornato ai fasti della passata edizione del torneo nazionale dimostrando tutto il suo talento. Leader silenzioso, in grado di togliere dal cilindro un’infinità di conigli, l’azzurro è risultato determinante nei momenti topici della partita, soprattutto nel fondamentale del tiro libero. In stagione, dalla linea della carità, viaggia sopra il 90% sia in Italia che in Europa, come dimostrano i 96 liberi consecutivi messi a segno nelle ultime apparizioni. In sostanza, una vera e propria sentenza. Oltre a lui, coach Magro ha ritrovato il concetto di squadra dove tutti si aiutano e chi entra in campo lo fa con la giusta convinzione e cattiveria agonistica. Dai lunghi Odiase, Cobbins e Burns, passando per Gabriel, Akele, Laquintana, Cournooh, capitan Moss e il rientrante Nikolic; tutti hanno contribuito con il loro apporto a far sì che al termine della sfida il risultato fosse una vittoria.

Ora la testa va a Verona, che in classifica si trova al dodicesimo posto in compagnia di Napoli, Treviso e Trieste; tutte a quota 10 punti con 4 lunghezze di vantaggio sull’ultima della classe Reggio Emilia. Gli Scaligeri vorranno sicuramente fare uno scherzetto ai cugini di lago, ma soprattutto cancellare con una bella vittoria la bruciante sconfitta di domenica al Taliercio nel derby contro Venezia. L’80-57 è un risultato pesante da digerire dopo un filotto di tre vittorie nelle ultime quattro partite, ma gli uomini di coach Ramagli non vedono l’ora di ricominciare a vincere.

La palla a due verrà alzata domani sera alle ore 20 al Agsm Forum dove sono attesi circa 500 tifosi bresciani pronti a spingere la Leonessa il più in alto possibile.

in foto Amedeo Della Valle: (Ciamillo-Castoria)

Riccardo Chiorzi