Trasferta insidiosa quella che attende la Germani Basket Brescia in questa nuova giornata di campionato. La Leonessa è infatti attesa stasera sul parquet dell’Allianz Dome di Trieste. L’incontro, palla a due alle 20:30, risulta di fondamentale importanza per gli uomini di Magro che devono dare continuità di risultati per recuperare terreno in classifica. Se la vittoria contro Tortona di domenica scorsa aveva scacciato qualche fantasma dall’armadio, la sconfitta di Cluji in Europa ne ha riportato dentro qualcun altro.

Coach Magro non è giustamente rientrato soddisfatto dalla trasferta Rumena, perchè la sua formazione ha palesato per l’ennesima volta i soliti dubbi in fase difensiva. Troppo poca l’intensità nei punti cruciali della partita come sottolineato dallo stesso coach in conferenza stampa. “Se volgiamo competere a questi livelli non possiamo concedere l’area in questo modo” e nello specifico: ” Non possiamo permettere tutte queste penetrazioni, pick & roll e tanti tiri da sotto”. Parole chiare e graffianti che però devono essere immagazzinate alla svelta dai suoi giocatori.

L’unica soluzione è tornare da Trieste coi due punti in classifica, che serviranno da rampa di lancio per l’attesissimo derby europeo di martedì sera in Eurocup contra la Reyer.

Oltre alla fase difensiva, in queste ore tutto lo staff della Germani sta pensando anche all’infermeria, perchè il recupero di Caupain Jr è ancora ben lontano dall’essere completato. Il numero 10 infatti verrà sottoposto nelle prossime ore a nuovi accertamenti riguardanti il suo infortunio, patito nella sfida di Coppa dell’1 novembre contro Bresse. La lesione di secondo grado alla giunzione tra il tendine e il muscolo gran pettorale subita dal Play va monitorata con più calma e di conseguenza urge un rimedio.

Il rimedio in questione si chiama mercato, ma ancora non si è sicuri al 100% di optare per questa soluzione. Si vocifera di un interessamento nei confronti del free agent Stefan Jovic, già visto tra gli altri con la canotta del Panatinaikos, ma è tutto molto lontano dall’essere certo. Così come di una ricerca intensificata per trovare un adeguato sostituto a Petrucelli, fin qui utilizzato allo stremo, e di una soluzione per rivitalizzare Massinburg, ad oggi la nota dolente della stagione.

Il giudice sovrano come sempre sarà il parquet. Non ci resta dunque che aspettare stasera per vedere un nuovo capitolo di questa ennesima appassionante stagione agonistica

in foto:

Riccardo Chiorzi