Quando si gioca al PalaMangano le partite non finiscono mai, una sentenza in campionato il palazzetto campano che regala emozioni a non finire. Anche oggi Scafati-Tortona ha regalato un finale al cardiopalma che sembrava non volersi mai concludere.

Ne sono usciti vincitori i padroni di casa che al termine di una partita combattutissima, soprattutto nel secondo tempo, hanno conquistato due punti fondamentali per la corsa playoff in cui Scafati, è inutile negarlo, è dentro con entrambe le scarpe.

Nunge e Robinson i migliori di Scafati, entrambi sopra i 20 punti, il nuovo acquisto Henry si fa subito notare in positivo e Rossato decide il match con una tripla alla Stephen Curry. Colbey Ross si rovina la gara dopo i primi tre minuti rispondendo al pubblico, per Tortona fortunatamente ci sono Strautins e Obasohan, oltre al solito Baldasso.

LE PAGELLE

GIVOVA SCAFATI

GENTILE: 6.5, qualche errore di troppo sia in attacco che in difesa, soprattutto qualche fallo inutile nelle fasi finali. Fortunatamente si sblocca a canestro e chiude con 7 punti, ma può e deve fare di più.

HENRY: 7.5, un esordio perfetto, a 38 anni gioca subito 34 minuti, parte con calma passando di più la palla poi entra in partita e diventa il marcatore da tre di Scafati, 13 punti, 5 assist e i tiri liberi finali del +3.

MOUAHA: S.V.

PINKINS: 7, doppia doppia per lui con 13 punti e 10 rimbalzi, di cui 3 in attacco. Gioca 31 minuti e dimostra di essere il punto di riferimento quando si è in difficoltà in attacco, la tripla del -2 lo sottolinea.

ROSSATO: 7.5, la sua gara nei primi tre quarti è un 5 pieno, però poi qualcosa in lui scatta, con 4 falli e soli 6 minuti in campo gioca quasi interamente l’ultimo periodo, segna due triple di cui una fantascientifica “da casa sua” del +3 e poi decisiva nel punteggio, dopo essersi trasformato in Stephen Curry diventa Lebron James e stoppa Dowe cancellando il suo tiro, 8 punti segnati, uno più importante dell’altro.

ROBINSON: 8, i 4 falli rischiano di rovinare un’ottima partita ma fortunatamente non è così, 20 punti, 8 assist e 6 rimbalzi il suo referto, 4/4 nei tiri liberi degli ultimi 20 secondi, glaciale quando c’è bisogno, sta facendo una seconda parte di stagione molto positiva.

RIVERS: 6, meno incisivo rispetto alle altre volte, 7 punti e comunque importante negli ingranaggi di Scafati.

NUNGE: 8.5, probabilmente la migliore partita della sua stagione, 23 punti con 5 rimbalzi di cui 2 in attacco, 9/14 dal campo con ben due triple segnate, schiacciate favolose che fomentano il pubblico. Jack Nunge sta uscendo fuori.

GAMBLE: 5, completamente oscurato dalla partita di Nunge, soli 14 minuti in campo con 3 punti, 1/3 dal campo, pochissimo per uno come lui, deve assolutamente ritrovarsi altrimenti con un Nunge così rischia anche di non essere convocato.

Coach BONICIOLLI: 7, la prepara bene, perfetto l’attacco al match con subito uno strappo, difensivamente rischia di far schiacciare la squadra dalle triple ma fortunatamente non succede e la porta fino all’ultimo vincendola. Come ha detto in conferenza è stata una vittoria meritata.

BERTRAM TORTONA

ZERINI: S.V.

ROSS: 5.5, anche se chiude in doppia doppia avrebbe potuto fare molto di più, si prende subito l’antipatia del pubblico dopo avergli esultato in faccia, oltre a prendere un tecnico. 5 palle perse per un play sono tante, si riprende con i 10 punti e i 10 assist ma il suo airball a 15 secondi dalla fine poteva far finire in anticipo la partita.

DOWE: 5, poco tempo in campo, soli 6 punti, ovvero due triple, 7 assist sono tanti ma poteva fare di più in una partita come questa.

CANDI: S.V.

STRAUTINS: 7, senza dubbio il migliore di Tortona, 20 punti con 5/7 dal campo, 6 rimbalzi, anche qui il più bravo della squadra. Peccato per i 5 falli, di cui 3 nell’ultimo quarto, ma alla fine nel finale possono starci per provare a vincere.

BALDASSO: 6.5, ancora una volta troppo importante per Tortona, 14 punti con 5/9 dal campo in 21 minuti, forse con un po’ di tempo in più sul parquet avrebbe potuto cambiare le sorti del match ma di lui si può rimproverare ben poco.

KAMAGATE: S.V.

SEVERINI: S.V.

OBASOHAN: 7, uno dei pochi che in campo sembra voler vincere questa partita, 16 punti con la schiacciata del +5 a poco dalla fine che poteva chiudere il risultato. Efficiente in attacco, 5 falli subiti, è bravo in difesa, più rimbalzi lui che i due centri di Tortona.

WEEMS: 5, anche lui poteva fare di più, 8 punti in 28 minuti, non sembra poter svoltare una stagione che finora è stata piena di alti e bassi, uno come lui oggi poteva far vincere Tortona.

RADOSEVIC: 4, dominato da Nunge e Gamble, a rimbalzo nè lui nè Kamagate riescono a sovrastare la superiorità a rimbalzo dei centri di Scafati. 7 punti con una tripla, nervosissimo in campo non riesce a essere lucido per poter segnare.

Coach DE RAFFAELE: 5.5, riesce a recuperare lo svantaggio ma poi la sua squadra non è capace di chiudere il match quando si trova sul +5 a poco dalla fine. In conferenza ammette le sue colpe su non essere riuscito a prepararla bene.

Foto di Ciamillo Castoria