Successo convincente per la Givova Scafati che completa l’en plein nelle due gare consecutive disputate al PalaMangano.

Per gli uomini di Caja prestazione sopra le righe di Lamb, apparso finalmente più fedele alla sua versione pesarese, ma anche di Pinkins e Logan, quest’ultimo autore di 24 punti contro la sua ex squadra.

A Marcelo Nicola non bastano i 20 punti a referto di Banks, nè la prestazione solida di Sorokas.

LA CRONACA

Pronti via ed è subito canestro pesante del Professore; Treviso prova a reagire sull’onda di Banks che dà il primo vantaggio agli ospiti con 5 punti in fila.

La replica gialloblu è ancora nelle mani di Logan, suoi 4 dei 9 punti che mandano sul +5 gli uomini di Attilio Caja; la Nutribullet annaspa, prova in tutti i modi a restare in partita ma si allontana ancora con altri 5 punti consecutivi di Pinkins che sigla il +8 (21-13).

A spronare la formazione ospite arriva la tripla di Sorokas ad 1’51” dalla prima sirena, Lamb replica un minuto dopo in penetrazione, fissando il 23-16 che chiude la prima frazione di gioco.

I secondi 10’ si aprono con una veemente reazione degli uomini di Marcelo Nicola che, colpendo dall’arco con Sokolowski e Simioni, rientrano fino al -1 (27-26). Finita? No.

Gli ospiti trovano anche il vantaggio quando Zanelli centra il bersaglio grosso (33-34).

A scuotere i padroni di casa arriva la tripla di Logan, ben innescato da Imbrò; il grande ex si ripete subito dopo in replica a Sokolowski, poi l’altro cuore trevigiano, Imbrò, non si fa intenerire e fa un altro terno in contropiede (42-37).

Scafati resta davanti, colpendo due volte dal perimetro con Lamb, all’intervallo lungo. Negli spogliatoi si va sul 48-44 Givova.

Il secondo tempo si apre con le due squadre che si studiano. Il primo strappo dei padroni di casa arriva tra 2’ e 3’, opera di Pinkins e Stone (55-45). Le distanze si mantengono più o meno intatte, un elastico in cui entrambe le squadre sbagliano un po’ troppo, con Treviso che regge più che altro a cronometro fermo. All’ultima pausa è 63-54 in favore della truppa dell’Artiglio.

Gli ospiti avrebbbero anche motivo di crederci, in singola cifra di svantaggio, e replicano colpo su colpo finchè Thompson non inchioda la schiacciata del +11, la terza di fila, e Lamb non sfrutta l’assist di Stone per il canestro pesante del 70-56; Pinkins ed Imbrò firmano due volte il +16.

Ormai è un dominio gialloblu: Logan colpisce ripetutamente, Pinkins permette ai suoi di toccare anche il +20 (85-65) sfruttando l’ennesimo assist di un Julyan Stone che ne mette a referto 12.

A Treviso non resta che rendere meno pesante il passivo: ci riesce Banks con la tripla su scarico di Jantunen, ma la partita della Nutribullet si può dire finita da tempo. Al 40’ il tabellone recita 89-72, festa al PalaMangano, tanto da lavorare per Marcelo Nicola.

QUI le statistiche del match