Denver supera Minnesota grazie ai 35 punti e 16 rimbalzi di Nikola Jokic, venendo graziata dall’errore sulla sirena di Anthony Edwards che avrebbe forzato il supplementare. Doncic tira malissimo ma chiude in tripla doppia e Dallas vince il quarto derby su quattro contro San Antonio, mentre Houston conquista la sesta in fila superando Washington grazie a un super Jalen Green (42 punti). Continuano a vincere anche Orlando e New Orleans.

Di seguito tutti i risultati e le classifiche dopo le gare della notte.

Quarta vittoria consecutiva per Orlando, che continua ad approfittare del calendario morbido (12 vittorie nelle ultime 15, di cui 10 contro squadre dal record sotto il 50%) e si assicura come minimo un posto al torneo play-in con la 41^ vittoria stagionale. Cole Anthony segna 17 dei suoi 21 punti nel secondo quarto battendo l’intera Charlotte che si ferma a 15, guidando i suoi ad un vantaggio di 25 lunghezze all’intervallo e alla gestione totale della ripresa. Charlotte non va oltre i 21 di Brandon Miller e i 20 di Micic.

Basta un mega parziale di 25-6 per chiudere il quarto periodo ai Rockets per conquistare la sesta vittoria consecutiva e ottava nelle ultime nove, mettendo pressione a Golden State riportandosi a 2.5 gare di distanza dal decimo posto a Ovest. Amen Thompson segna 25 punti per dare una mano allo strepitoso Jalen Green di questo mese; ai padroni di casa (privi di Kuzma, Avdija, Jones e Coulibaly) non servono i 16 di Corey Kispert. Jordan Poole finisce con 13 punti e 5/18 dal campo, vedendosi 6 tiri stoppati da Jock Landale.

Continua l’ottimo momento dei Pelicans, vincenti nelle ultime tre partite e in 7 delle ultime 8 per stabilizzarsi al quinto posto a Ovest. Zion Williamson è ingestibile per la difesa dei Nets chiudendo con 28 punti e anche una torreggiante schiacciata per concludere un alley-oop, sostenuto dai 16 punti di CJ McCollum. Ai padroni di casa, sconfitti nelle ultime quattro gare in fila, non servono i 25 di Cam Thomas e i 15 di Mikal Bridges, finendo sotto pesantemente complice un parziale di 20-4 nel secondo quarto.

Dallas vince il quarto derby texano su quattro in stagione ringraziando i 28 punti di Kyrie Irving e la completezza del gioco di Luka Doncic (8 punti, 10 rimbalzi e 16 assist) in una serata in cui il tiro non vuole saperne di entrare, combinando per 12 punti negli ultimi 6 minuti e mezzo di partita. I Mavs non sono certamente nella loro miglior versione anche per bocca di coach Kidd e continua l’inseguimento al sesto posto di Sacramento per arrivare ai playoff senza passare dal play-in.

I Wolves devono affrontare il big match contro i campioni in carica senza Gobert, Towns e Reid, schierando Kyle Anderson da titolare e contando su Luka Garza per opporsi a Nikola Jokic. Dopo essere finiti sotto anche di 18 punti nel secondo quarto, però, i padroni di casa rimontano e riescono a mettere la testa avanti un paio di volte nel secondo tempo, avendo anche il tiro per pareggiare la partita sulla sirena finale — con la conclusione da tre di Anthony Edwards che si è però fermata solo sul ferro.

Stefano Sanaldi

Credits immagine: profilo Facebook Denver Nuggets