Momenti molto importanti nel cammino di Eurocup e Basketball Champions League. Nelle top 16 della seconda coppa ECA si è giunti al giro di boa. La Virtus Bologna continua a vincere. Vittima, stavolta, è il Buducnost (87-65). Di contro, perde Trento al supplementare in casa di Boulogne Metropolitans, buttando via un match che sembrava già vinto. In Champions si è conclusa la fase a gironi. Tra le italiane, sono avanzate ai playoff Sassari e Brindisi, mentre ha chiuso con sole sconfitte la Fortitudo Bologna.

CHI SALE

VIRTUS BOLOGNA

La sfida contro il Buducnost, molto importante, si presentava decisamente ostica per la Virtus. Invece, la squadra di coach Sasha Djordjevic ha preso il comando delle operazioni fin dal primo periodo, operando poi l’ennesimo massacro della propria Eurocup. Una vittoria in cui brilla, ancora una volta, Marco Belinelli, autore di 21 punti. Insieme a lui ci sono altri quattro giocatori in doppia cifra per Bologna. La squadra sembra un’altra rispetto al campionato. E ora un bis a Podgorica sigillerebbe la qualificazione ai playoff, mettendo anche una seria ipoteca sul primo posto nel girone, fondamentale per un accoppiamento più semplice ai quarti. Per l’ennesima volta: i più forti sono loro.

ARCHIE GOODWIN

E’ la guardia americana con un passato in NBA uno dei principali protagonisti della vittoria di Boulogne Metropolitans sull’Aquila Trento. Per lui ci sono 21 punti con un impressionante 10/13 al tiro da due punti. Quel che suscita scalpore è il suo essere un esterno che genera punti senza praticamente tirare da tre punti. Sicuramente un qualcosa di “anacronistico”, ma estremamente efficace. Alla base della sorprendente stagione del team francese c’è anche lui.

ISAIA CORDINIER

Quest’ala francese classe 1996 pare essere sui taccuini di alcune importanti squadre di Eurolega. Tra chi gli ha messo gli occhi addosso anche, si dice in Spagna, Sarunas Jasikevicius. E’ clamorosa la sua fisicità. La caratteristica che gli è valsa una performance da 24 punti (9/14 da due) nella vittoria di Nanterre a Malaga. In stagione tira anche con il 44.2% da tre punti. La sua completezza offensiva ne fa decisamente uno dei migliori elementi di Eurocup.

CHI SCENDE

FORTITUDO BOLOGNA

Era difficile che fosse la sfida contro il Bamberg l’occasione per cercare la vittoria della bandiera in un girone di Champions davvero disgraziato per la Effe, tornata in Europa dopo tanti anni. Anche questa volta la prova è stata molto incostante e la squadra di coach Luca Dalmonte ha pagato un terzo quarto da 27-15 di parziale. Ora ci si potrà concentrare totalmente sul campionato. L’obiettivo playoff non è impossibile, ma ancora non si è visto il necessario cambio di passo.              

DARIUS THOMPSON

Non esattamente la sua serata quella vissuta contro Burgos. Brindisi battaglia alla pari contro i detentori del titolo, cedendo solamente per 86-90 e qualificandosi dunque come seconda nel girone. Per Thompson è una prova da 6 punti tirando 2/11 dal campo in quasi 33 minuti di impiego. Ora Brindisi trema per l’infortunio a D’Angelo Harrison. Al momento si parla di iperestensione del ginocchio. Tuttavia, c’è preoccupazione per ciò che diranno gli odierni esami strumentali. Se si trattasse di un lungo stop, non saranno più sostenibili prove del genere da parte di Thompson.

AQUILA TRENTO

Pareva già fatta per una preziosissima vittoria sul campo di Boulogne Metropolitans. Quel vantaggio a pochissimi secondi dalla fine è stato invece buttato via. I francesi hanno raggiunto il supplementare, dove hanno poi chiuso i conti (92-86). Nell’extra-time ha sicuramente pesato sulla squadra di Brienza il fattore psicologico di una vittoria che pareva scritta. Ora il record in Eurocup dice 1-2, ma il girone di ritorno presenta due partite su tre in casa. Forse il sogno è ancora raggiungibile.        

LE CLASSIFICHE DEI GIRONI

EUROCUP – TOP 16

Gruppo E: Joventut Badalona 3-0; Monaco 2-1; Nanterre 1-2; Unicaja Malaga 0-3;

Gruppo F: Boulogne Metropolitans 3-0; Partizan Belgrado 1-2; Aquila Trento 1-2; Lokomotiv Kuban 1-2

Gruppo G: Virtus Bologna 3-0; Olimpia Lubiana 2-1; Buducnost 1-2; Bourg en Bresse 0-3

Gruppo H: UNICS Kazan 3-0;Andorra 2-1; Mornar Bar 1-2; Gran Canaria 0-3

CHAMPIONS LEAGUE – PRIMA FASE

Gruppo A: Tenerife 4-2 (qualificata); Sassari 4-2 (qualificata); Bakken Bears 3-3; Galatasaray 1-5

Gruppo B: Tofas Bursa 4-2 (qualificata); Nymburk 4-2 (qualificata); Digione 4-2; Keravnos 0-6

Gruppo C:Hapoel Holon 4-2 (qualificata); AEK 4-2 (qualificata); Cholet 2-4; Tsmoki Minsk 2-4

Gruppo D: Zaragoza 5-1 (qualificata); Nizhny Novgorod 4-2 (qualificata); Falco Szombathely 3-3; Start Lublin 0-6

Gruppo E: Strasburgo 4-2 (qualificata); VEF Riga 4-2 (qualificata); Peristeri 2-4; Rytas Vilnius 2-4

Gruppo F: Bamberg 6-0 (qualificata); Pinar Karsiyaka 4-2 (qualificata); Bilbao 2-4; Fortitudo Bologna 0-6

Gruppo G: Turk Telekom 5-1 (qualificata); Igokea 3-3 (qualificata); Hapoel Gerusalemme 2-4; Limoges 2-4

Gruppo H: Burgos 5-1 (qualificata); Brindisi 4-2 (qualificata);Oostende 2-4; Darussafaka 1-5

In foto: Marco Belinelli (Ciamillo-Castoria)

Andrea Ranieri