Questa sera riprende il campionato di Serie A. Questa sera si aprirà la decima giornata della massima categoria italiana.
Queste le partite.

BRESCIA-VENEZIA (4/12 h.20.00)

Brescia nell’anticipo della decima giornata di Serie A ospiterà la Reyer Venezia. Lo fa dopo tre sconfitte consecutive e contro una Umana reduce da 4W filate.
La squadra di Alessandro Magro sta vivendo a folate questo avvio di campionato. Un inizio disastroso, poi una ripresa che ha fatto ben sperare e ora di nuovo difficoltà. Si aspettavano colpi di mercato durante la sosta (Tyus Battle su tutti) ma alla corte bresciana non è arrivato alcun rinforzo.
La Reyer vorrà lasciare nei bassifondi della classifica la Germani e spiccare il volo verso i piani più alti.

TRIESTE-TRENTO (5/12 h.16.30)

Una delle sfide più interessanti di questa giornata è senza dubbio quella tra Trieste e Trento. Si affrontano due squadre che – prima delle sosta – godevano di grande salute.
Trento all’Allianz Dome ci arriva da terza della classe. La Dolomiti Energia – a differenza delle ultime stagioni – ha avuto un avvio sprint e farà di tutto per tenere questo andamento altisonante.
Anche Trieste ha avuto un buon avvio di campionato. Si trova in zona playoff e la squadra sembra seguire molto bene i dettami di coach Franco Ciani. Contro Trento non ci sarà Corey Sanders che in settimana ha risolto il suo contratto con il club giuliano.

BRINDISI-MILANO (5/12 h.17.00)

Questo è il big match della decima giornata. Sulla carta l’Olimpia parte sempre favorita, ma la squadra di Messina arriva dalle fatiche europee (sconfitta a Berlino contro l’Alba), mentre l’Happy Casa godrà del supporto del pubblico e di un riposo durato due settimane.
Per questo motivo l’esito della gara è incerto. A fare la differenza saranno le percentuali al tiro e la lotta dentro l’area dove, entrambe le squadre, vantano giocatori di punta.

VIRTUS BOLOGNA-SASSARI (5/12 h.17.30)

A guardare le due squadre pare essere una partita dall’esito scontato. La Segafredo parte con tutti i favori del pronostico. Potrà persino far valere il fattore campo su una Dinamo Sassari in difficoltà di risultati. La squadra di Scariolo forse non ha una forma fisica eccellente, visti i recenti stop di Belinelli, Mannion e Sampson però non dovrebbe faticare contro una Sassari in fondo alla classifica. Sarà interessante vedere come va l’inserimento – tra le fila dei sardi – di Kruslin e di Gerald Robinson.

TREVISO-REGGIO EMILIA (5/12 h.18.30)

Coach Max Menetti affronterà il suo passato. Al PalaVerde infatti Treviso si troverà di fronte Reggio Emilia. La Nutribullet con il pubblico dalla propria parte è la favorita della gara, ma la UNAHOTELS ci ha dimostrato in questo avvio di campionato di essere una squadra ostica, anche in trasferta.
Sono tanti gli intrecci. Uno degli uomini chiave di Treviso infatti è Henry Sims che l’anno scorso ha avuto una sfortunata parentesi reggiana sotto la guida di coach Attilio Caja.

PESARO-VARESE (5/12 h.19.00)

Partita importantissima per la classifica. La VL è il fanalino di coda della Serie A, Varese è in ripresa ma è comunque al penultimo posto a 6 punti. Inutile dire che i due punti sono fondamentali per entrambe le compagini.
La squadra di coach Banchi ha aggiunto al proprio roster Lamb. La Openjobmetis invece ha risolto il proprio contratto con Wilson ma ha tesserato Keene.

NAPOLI-CREMONA (5/12 h.19.45)

Napoli in casa è una vera e propria corazzata. La GeVi nella sosta ha trovato il sostituto dell’infortunato Elegar, tesserando l’ex Urania Milano Reggie Linch. Il lungo la scorsa stagione ha avuto un’importante esperienza in esperienza a Krasnodar. Potrà senza dubbio aiutare i partenopei in questa stagione che al momento sta sbalordendo tutti: quinto posto in classifica a quota 10 punti.
Affronterà una Cremona in difficoltà che, al momento, sembra essere una di quelle squadre che dovrà lottare fino in fondo per la salvezza.

TORTONA-FORTITUDO BOLOGNA (5/12 h.20.45)

Il posticipo della decima giornata sarà la partita di Casale Monferrato tra Tortona e Fortitudo Bologna. Tortona gode di buona salute. Al momento si trova – da neopromossa – a +4 dalla zona retrocessione e un roster che si presenta al match al completo e in forma.
Al contrario, invece, la Fortitudo è ancora una volta malconcia. Durante la sosta ha perso Tommaso Baldasso (diretto a Milano), Brandon Ashley scappato senza permesso negli Stati Uniti e Robin Benzing positivo al Covid. A questi si aggiungono gli infortunati Matteo Fantinelli, Leonardo Totè e Stefano Mancinelli.
Per questo motivo, ma probabilmente non sarà sufficiente, la Fortitudo si è tutelata con i tesseramenti di James Feldeine, Vasilis Charalampopoulos e Jacopo Borra.