Domenica la Dinamo Banco di Sardegna affronterà la prima sfida del girone di ritorno: alle 20:45 l’appuntamento è al PalaLeonessa per la sfida con la Pallacanestro Brescia valida per la 2°giornata di ritorno del campionato LBA.

A presentare il match è Giacomo Baioni: “Ci aspetta una partita molto impegnativa contro una squadra efficiente e performante, dal 5 dicembre hanno perso solo una partita con l’Olimpia, a Milano oltretutto, e onestamente in casa sono stati sempre dominanti. Brescia è una squadra che può contare su un roster lungo, dove tutti gli effettivi hanno una responsabilità e un ruolo definito, la squadra è in fiducia: tecnicamente ha le idee chiare, sa dove vuole andare e ha uno stile di gioco definito. Complimenti a loro per quello che stanno facendo, sono una delle migliori realtà di questo campionato. Sono una squadra molto rapida, aggressiva che corre molto bene il campo e in attacco condivide la palla”.

Focus però in casa Dinamo: “Da parte nostra ci arriviamo dopo una bella vittoria, dopo la conquista delle Final Eight: per questa società è sempre un punto di riferimento visto il grande record che contraddistingue la storia della Dinamo in relazione alle F8. Si possono vincere tanti titoli ma essere presenti per dieci anni alla competizione per certi versi vale più di un trofeo, perchè testimonia la bontà del lavoro fatto. Ci prepariamo alla sfida con Brescia con l’idea e la voglia di fare la migliore partita possibile sapendo che è stata una settimana di lavoro discretamente buona: i giocatori sembrano essere pronti per questa sfida che richiede molta attenzione e una chiara interpretazione”.

L’assistant biancoblu è l’ex di questa sfida: “Torno moto volentieri a Brescia anche se gran parte delle persone con cui ho condiviso due anni molto belli non ci sono più; è un ambiente dove sono stato benissimo e ringrazierò sempre per il calore della gente e l’opportunità che mi è stata data. Soprattutto per la possibilità di vivere una realtà dove società e pubblico sono un valore aggiunto: è una piazza che fa sentire tanto affetto intorno alla squadra”.

In questa settimana la squadra si è allenata senza coach Piero Bucchi, positivo al Covid: “Piero è stato fuori fisicamente per ovvi motivi ma ha seguito il lavoro di questa settimana _racconta Baioni_: abbiamo seguito le sue indicazioni e i suggerimenti. La squadra lo sente vicino perché ha un feeling col gruppo importante, altrimenti non avremmo vinto quattro delle ultime cinque partite”.

Guarda la conferenza completa su Dinamo TV:

Fonte: dinamobasket.com